Come sbloccare Omegle in meno di 5 minuti: la guida

Come sbloccare Omegle: due donne che parlano tra loro via chat
Clicca qui per una breve sintesi di questo articolo
Come sbloccare Omegle: una rapida sintesi

Omegle è un ottimo posto per chattare con persone che non conosci. Ma quando le conversazioni sono inappropriate rischi il ban dell’account. Il ban è legato al tuo indirizzo IP. Quindi il modo più semplice e comune per sbloccare Omegle è cambiare indirizzo IP.

Una VPN è lo strumento perfetto per cambiare il tuo indirizzo IP in modo da aggirare i ban di Omegle. Come funziona?

  1. Abbonati a una VPN affidabile. Esistono molte opzioni valide sul mercato, spesso piuttosto convenienti. Se non sai quale scegliere, prova NordVPN. È veloce, economica, ha molti indirizzi IP disponibili (migliaia) e ti dà una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.
  2. Scarica il software di NordVPN per il tuo dispositivo.
  3. Attiva l’app di NordVPN e connettiti a uno dei vari server. Ora navigherai nel web con un nuovo indirizzo IP.
  4. Goditi Omegle con il tuo nuovo indirizzo IP.

È davvero semplice. Per una spiegazione più ampia su Omegle — cos’è, quanto è sicura, perché banna gli utenti — dai un’occhiata all’articolo completo qui sotto.

Sì, Omegle è una chat room online molto facile da usare. E sì, usare Omegle è un ottimo modo per incontrare nuovi amici o ascoltare le conversazioni altrui. In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere su questa divertente piattaforma anonima online. Ma che fare se Omegle all’improvviso ti banna, senza un motivo apparente? Perché Omegle banna gli utenti? E, cosa più importante, come sbloccare Omegle aggirando i ban? Ora ti diremo tutto.

Cos’è Omegle?

Omegle (oh·meg·ull) è una piattaforma online gratuita per chat di testo e video chat. L’estetica del sito web è decisamente “versione 2.0” e dà una sensazione di revival retrò in linea con tendenze attuali. La carta vincente di Omegle? È gratis, e soprattutto non richiede la registrazione per partecipare alle chat. Inoltre consente di chattare su qualsiasi argomento, da qualsiasi posto e con chiunque, in completo anonimato.

Logo di OmegleIl sito web per la chat abbina gli utenti in modo casuale. Se preferisci, puoi aggiungere i tuoi interessi, così Omegle potrà collegarti a qualcuno che condivide i tuoi stessi hobby o passioni invece di selezionare uno sconosciuto completamente a caso. Omegle ha una versione monitorata e una non monitorata/per adulti della video chat. Invece la chat di testo è sempre non monitorata.

Negli anni Omegle ha aggiunto delle funzioni extra. Nel 2011, ad esempio, ha introdotto lo “Spy Mode” (Modalità spia). In questa modalità, gli utenti possono suggerire una domanda e ascoltare due sconosciuti che rispondono e discutono su quella domanda, senza poter partecipare alla discussione in prima persona. Oppure, possono entrare nella conversazione in qualità di uno dei due estranei che risponde alla domanda di una spia, sapendo che uno sconosciuto sta ascoltando.

Nel 2014 è stata introdotta la modalità “Dorm Chat” (Chat del dormitorio). Questa funzione permette agli utenti associati a un’università o a un dormitorio di trovare colleghi o compagni di classe su Omegle, o di chattare con altri studenti. Devi avere un indirizzo email che termina in .edu per poter utilizzare questa modalità.

Se lo desideri, puoi collegare il tuo account Facebook a Omegle in modo da essere meglio abbinato ad altri utenti e/o pubblicare la trascrizione delle chat direttamente su Facebook. Omegle non condivide, salva o utilizza nessuna delle informazioni che metti a disposizione, se non per abbinarti a un altro interlocutore prima che inizi la chat.

Chi usa Omegle?

La “community di Omegle” è vasta e diversificata. A meno di un mese dal lancio, oltre dieci anni fa, Omegle contava 150.000 visualizzazioni al giorno. Non male per un sito web sviluppato da un programmatore amatoriale diciottenne che aveva abbandonato gli studi universitari, di nome Leif K-Brooks.

Secondo il profilo di Leif K-Brooks sul sito web della sua nuova società, Octane AI — una start-up di intelligenza artificiale con un finanziamento da 1,6 milioni di dollari — Omegle ha supportato oltre 2 miliardi di conversazioni dal suo esordio. La piattaforma di chat supporta decine di migliaia o anche centinaia di migliaia di chat al giorno.

Gli utenti sono per la maggior parte giovani, provenienti da ogni parte del mondo. Ultimamente, Omegle è stata popolare tra gli influencer della generazione Z, che usano il sito per organizzare brevi incontri e/o per sorprendere i fan. Alcuni utenti ripubblicano i loro contenuti Omegle su YouTube e/o su TikTok.

Omegle è particolarmente popolare negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Canada, in Australia e in India. Ma usano questa piattaforma per la chat anche persone provenienti da Francia, Germania, Ungheria, Austria, Italia, Grecia, Israele, Danimarca, Brasile, Argentina, Russia, Sudafrica, Giappone, Indonesia ed Egitto. Ci sono più di 100 lingue elencate sul sito web, anche se non sappiamo quanti utenti parlino il tataar, il kanada o l’igbo.

Diversi paesi, tra cui la Cina, gli Emirati Arabi Uniti, il Qatar e il Pakistan hanno vietato completamente l’uso di Omegle. La Turchia ha seguito l’esempio nel 2014. Comunque in alcuni paesi è possibile aggirare il blocco utilizzando una VPN.

Omegle è sicura?

In passato, Omegle non controllava nessuna delle conversazioni. “Purché la gente si diverta, io sono felice”, affermava il fondatore, Leif K-Brooks. Non c’era un filtro per le bestemmie, i contributi non venivano censurati, e l’unica cosa che gli utenti potevano fare era segnalare qualsiasi uso improprio ripetuto, come nudità non richieste, o contenuti dannosi.

Nel 2013, Omegle ha introdotto una versione monitorata della video chat. Ciò ha risolto alcuni problemi. Tuttavia, il sistema di monitoraggio non è perfetto. Questo perché è controllato da una combinazione di algoritmi e supervisione umana, e le risorse di Omegle sono limitate. È un servizio gratuito, dopo tutto…

Tuttavia, gli utenti sono tenuti a rispettare le regole. Non sei autorizzato a molestare sessualmente nessuno, né a comportarti in modo inappropriato o illegale. Inoltre, devi avere almeno 13 anni. E se hai tra i 13 e i 18 anni di età, ti occorre il consenso di un genitore o del tutore per poter usare Omegle. Se ti senti in qualche modo a disagio, sappi che puoi interrompere una chat in qualsiasi momento.

Detto questo, potresti imbatterti in una buona dose di criminali informatici, bot, contenuti per adulti, persone maleducate o razziste, e persino in utenti depravati. Questo specialmente nella versione non monitorata, che come dice il nome è “non monitorata”. Ma ricorda: se la conversazione non ti piace e l’interlocutore non smette quando glie lo chiedi, puoi interrompere la chat. E hai tutto il diritto di segnalare l’utente che ha abusato della chat, in quanto le regole sono valide sia per le chat monitorate che per quelle non monitorate. È risaputo che predatori e truffatori usano Omegle, quindi fai attenzione.

Per restare al sicuro su Omegle, leggi questi consigli:

  • Non rivelare la tua identità o dettagli personali (età, sesso, luogo di residenza). L’idea è chattare con degli sconosciuti. Lascia che le cose restino così.
  • Non condividere assolutamente dati sensibili con gli sconosciuti, come il tuo numero di telefono, indirizzo, profilo sui social media, numero di patente di guida, ecc.
  • Evita di cliccare su link esterni. Potresti inconsapevolmente installare malware sul tuo computer o essere diretto verso un sito web di phishing.
  • Aggiungi i tuoi interessi. Se vuoi parlare di cavalli, calcio o auto d’epoca, sarai abbinato a qualcuno che condivide questi interessi, e non a chi ha scritto “ragazze giovani”.
  • Non acconsentire a incontri nella vita reale. Omegle è pensato per chiacchierare in modo anonimo e divertirsi, non è un sito di appuntamenti. Ci sono delle app per questo, come Tinder, Happn, o Grindr.
  • Ricordati che gli estranei possono fare screenshot delle tue video chat e/o usare software di terze parti per registrare le tue conversazioni senza che tu possa accorgertene. Le foto, così come le trascrizioni delle chat, possono essere condivise su qualsiasi altra piattaforma online — e diventare rapidamente virali.
  • Se ti senti in qualche modo a disagio, il pulsante di disconnessione è a portata di clic!

Esistono molte app e siti fake di Omegle

Omegle NON ha un’app ufficiale per smartphone. Se cerchi Omegle nell’Apple Store o nel Google Play Store, troverai solo diverse app false. Alcune usano anche una variante del logo di Omegle, quindi è difficile distinguerle dalla piattaforma Omegle originale. Perciò, meglio controllare sempre chi è lo sviluppatore. Allo stesso modo, il sito web dall’aspetto più moderno omegle.onl NON è associato a Omegle.com LLC. Risulta molto confondibile, dato che il logo è praticamente identico e il sito web .onl presenta addirittura gli stessi contenuti.

Omegle tiene un registro della tua chat?

Icona smartphone voicemailAll’inizio di ogni chat, viene registrato che si è tenuta una chat tra te e il tuo interlocutore. Il record include timestamp, indirizzo IP e cookie ID.

Le informazioni che Omegle memorizza sono limitate, anche quando la chat è monitorata. I record possono essere usati per tracciare gli spammer, gli hacker e altre persone che possono danneggiare il sito. Omegle è in grado di condividere queste registrazioni con le forze dell’ordine o può analizzarle in forma aggregata per produrre dati statistici. I record sono normalmente conservati per 120 giorni.

In generale, i messaggi non vengono conservati, letti o memorizzati. Tuttavia, i messaggi segnalati come sospetti possono esserlo. I messaggi segnalati possono anche essere letti da un essere umano per migliorare il software anti-spam di Omegle, o per altri scopi di controllo qualità.

Quando salvi un log di Omegle, il testo della chat viene inviato al server di Omegle, dove viene convertito in un’immagine, e salvato a tempo indeterminato con un ID univoco assegnato in modo casuale. Anche l’indirizzo IP di chi visualizza il log può essere salvato per mantenere un contatore di visualizzazioni univoco.

Se colleghi Omegle al tuo account Facebook, Omegle ha automaticamente accesso ad alcune altre informazioni su di te basate su Facebook. Tuttavia, la privacy policy aziendale stabilisce chiaramente che Omegle non condivide, salva o utilizza queste informazioni.

Perché Omegle banna gli utenti?

La ragione più ovvia è la violazione delle regole. A seconda del presunto motivo, un ban di Omegle può durare pochi giorni o diverse settimane. Di solito chi trasgredisce una regola per la prima volta viene bloccato solo per un breve periodo di tempo (fino a 1 settimana). Invece chi commette violazioni ripetutamente viene bloccato per periodi più lunghi (fino a 120 giorni). Gravi violazioni della policy, come trasmettere foto di nudo, razzismo o comportamenti offensivi, di solito si traducono in un ban immediato e permanente.

Sfortunatamente, a volte le persone vengono bloccate senza una ragione evidente. Non hai fatto niente di sbagliato, o almeno non di proposito. Hai seguito le regole della piattaforma, o almeno pensi di averlo fatto… Se è così, dai un’occhiata alle possibili ragioni di un ban fornite di seguito. Forse qualcuna di esse ti dirà qualcosa, e ti aiuterà a non farti bloccare di nuovo in seguito.

Motivo 1: Gli algoritmi rilevano comportamenti o contenuti indesiderati

Dato che il sistema di monitoraggio è parzialmente controllato da algoritmi, alcuni utenti sono segnalati perché si collegano da più browser o cancellano ripetutamente le chat. Entrambi questi motivi possono causare un ban. Dopo tutto, chi utilizza Omegle per fare pubblicità o diffondere contenuti in modo simile allo spam di solito mostra questo tipo di comportamento.

D’altra parte, è anche possibile che le tue intenzioni siano in realtà del tutto innocenti e che, per esempio, tu abbia semplicemente una connessione a internet debole. Questo può causare frequenti uscite e tentativi di riconnessione, che in seguito fanno sì che tu venga segnalato come spammer, o qualcosa di peggio.

Motivo 2: Segnalazione da parte di un altro utente

In alcuni casi, puoi essere bannato perché vieni segnalato da un altro utente. Anche in questo caso può esserci una logica. Se qualcuno ha comportamenti offensivi o molesta altri utenti mentre usa la video chat monitorata o la chat di testo, può aspettarsi di essere bannato. È solo una questione di tempo. A un certo punto qualcuno farà una segnalazione, anziché chiudere semplicemente la chat.

Il fatto che Omegle non legga né registri le chat, e non sappia chi sono realmente i suoi utenti, è una buona cosa, dato che lo scopo per chi usa Omegle è chattare in modo anonimo con persone sconosciute. Però il rovescio della medaglia è che Omegle non ha la capacità o le risorse per indagare ulteriormente. Quindi, se vieni segnalato da un altro utente, nella maggior parte dei casi sarai bloccato — a prescindere dalla tua effettiva colpevolezza.

Motivo 3: Hai trasgredito una regola

Se vieni bloccato senza un motivo apparente, leggi attentamente i Termini del servizio e l’Informativa sulla privacy di Omegle. Non puoi usare Omegle se hai meno di 13 anni. Se hai meno di 18 anni ti occorre il permesso dei genitori o del tutore.

Ci sono diverse regole da rispettare. In generale, è proibito trasmettere immagini di nudo, molestare sessualmente chiunque, pubblicizzare informazioni private di altre persone, fare dichiarazioni che diffamino o offendano chiunque, violare i diritti di proprietà intellettuale, usare programmi automatici per avviare le chat, o assumere qualsiasi condotta inappropriata o illegale.

La violazione dei diritti di proprietà intellettuale è una delle più comuni trasgressioni accidentali delle regole. Potresti avere della musica di sottofondo, ad esempio. O magari un tuo familiare o coinquilino sta guardando l’ultimo film di successo e ha alzato molto il volume. Se Omegle si accorge di questo o un altro utente lo segnala, puoi essere bloccato.

Motivo 4: Altre ragioni per cui è negato l’accesso

Possono esserci altre ragioni per cui non sei in grado di accedere al sito web di Omegle. Alcune scuole e università, per esempio, vietano l’accesso a Omegle. In generale, è risaputo che le reti aziendali possono bloccare alcuni siti web. Infine l’accesso è del tutto vietato in paesi come Cina, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Qatar e Pakistan.

Come sbloccare Omegle aggirando il ban?

Sfortunatamente, non puoi semplicemente contattare Omegle chiedendo a un membro dello staff di sbloccarti. Sul sito non ci sono informazioni di contatto. Inoltre, le chat non monitorate non vengono controllate; e per le chat monitorate è impossibile parlare con una persona in carne e ossa che lavora dietro le quinte.

Perciò ti restano solo un paio di possibilità per sbloccare Omegle. Si tratta di soluzioni che hanno a che fare, in un modo o nell’altro, con il tuo indirizzo IP. Ricordi cosa ti abbiamo detto? All’inizio di ogni chat, Omegle registra una quantità limitata di dati per tenere traccia del fatto che è avvenuta una chat tra te e il tuo interlocutore. Il record include timestamp, indirizzo IP e cookie ID. In caso di ban, Omegle può “identificarti” solo attraverso il tuo indirizzo IP. Pertanto, blocca il tuo indirizzo IP nel tentativo di bloccare te.

Nella maggior parte dei casi, l’indirizzo IP — o indirizzo di “residenza” digitale — è assegnato al modem fornito dall’Internet Service Provider (ISP). Pertanto, tutti coloro che utilizzano la stessa rete internet (familiari, coinquilini, colleghi di una rete aziendale) condivideranno lo stesso indirizzo IP. L’unico modo per aggirare il ban e sbloccare Omegle è nascondere o modificare il tuo indirizzo IP.

Tre soluzioni per sbloccare Omegle

Davanti a un ban di Omegle, puoi scegliere tra diversi approcci.

1. Aspettare

A seconda del motivo, un ban di Omegle può durare per un periodo più o meno lungo, da pochi giorni fino a diverse settimane. Dipende dalla natura della violazione e dalla frequenza con cui si è verificata. Una volta che hai “scontato la pena”, il ban viene rimosso. Per aggirare il blocco non sarà sufficiente usare la modalità in incognito, perché anche così Omegle sarà in grado di rilevare il tuo indirizzo IP.

Se non sei un tipo paziente ma non vuoi (ancora) provare le opzioni 2 o 3 descritte qui sotto, controlla se il tuo ISP usa un indirizzo IP statico o dinamico. Se hai un indirizzo IP statico, sfortunatamente non puoi cambiarlo. Un indirizzo IP dinamico, invece, può essere modificato. Prova semplicemente a riconnetterti a internet: di solito il trucco funziona. Puoi controllare il tuo indirizzo IP per vedere se è cambiato.

Per riconnetterti dovrai solo riavviare il router. Potresti doverlo fare attraverso il menu delle impostazioni del router, dato che alcuni router ripristinano automaticamente le impostazioni precedenti dopo un riavvio forzato. A volte la riconnessione non funziona immediatamente, e potresti dover aspettare una notte prima che il tuo ISP ti assegni un indirizzo IP diverso. Vai a riposare e ricontrolla il giorno successivo.

2. Connetterti da un’altra rete

Come abbiamo spiegato sopra, Omegle registra il tuo indirizzo IP per identificarti. Perciò connetterti da un’altra rete risolverà immediatamente il problema. Questo perché Omegle non ha i mezzi per identificarti come personalmente. È unicamente in grado di identificare l’indirizzo IP che utilizzi.

Puoi connetterti da un altro luogo privato, come la casa di un amico, oppure da un bar o da una biblioteca che offrono l’accesso Wi-Fi pubblico. Certo questa non è la soluzione migliore. Non puoi andare a casa del tuo amico ogni volta che vuoi chattare. E se scegli un bar o una biblioteca, non è consigliato né ammesso usare la video chat. Con una rete Wi-Fi pubblica, anche i messaggi di testo potrebbero essere intercettati.

3. Usare una VPN (Virtual Private Network)

Usare una VPN è la soluzione di gran lunga più semplice e affidabile per sbloccare Omegle. Non devi attendere e funziona quando vuoi, senza dover fare affidamento su altre persone o dover attendere gli orari di apertura per poter chattare.

Con il software giusto, cambiare l’indirizzo IP è facile. Questo perché una VPN cripta tutto il tuo traffico dati e lo invia attraverso un server esterno prima che arrivi a destinazione. Così assumi l’indirizzo IP del server VPN esterno, mentre il tuo vero indirizzo IP rimane nascosto al resto del mondo.

Una volta che il tuo vero indirizzo IP sarà nascosto, potrai accedere di nuovo a Omegle. Infatti Omegle non sa chi sei: vedendo un indirizzo IP diverso penserà che tu sia un utente diverso.

Attenzione però: non tutte le VPN sono ideali da utilizzare con Omegle. Esistono una serie di fattori da prendere in considerazione. Ad esempio, di solito le VPN gratuite hanno dei limiti in termini di velocità di connessione, volume di traffico o privacy. Ma anche le versioni a pagamento sono diverse le une dalle altre. Quindi, la nostra prossima e ultima domanda è: come scegliere la migliore VPN per Omegle?

Nota bene

Volutamente NON abbiamo incluso il browser Tor e i server proxy tra le soluzioni proposte. Entrambe le opzioni nascondono il tuo indirizzo IP, quindi andrebbero bene. Tuttavia, un browser TOR instrada i tuoi dati attraverso molti server diversi. Questo rallenterebbe considerevolmente la tua esperienza di navigazione, rendendola inadeguata all’uso con Omegle. Un server Proxy, invece, non cripta i tuoi dati e non può impedire a terzi di accedervi. Pertanto, raccomandiamo i server proxy solo per attività poco rischiose o per aggirare semplicemente un firewall o un blocco geografico, ad esempio.

Come scegliere la migliore VPN per Omegle

Di seguito riportiamo alcune caratteristiche da prendere in considerazione scegliendo una VPN. Per confrontare diverse VPN e trovare quella ideale per te, visita la nostra pagina delle recensioni. Se hai difficoltà a decidere, possiamo consigliarti NordVPN, perché soddisfa tutti i criteri elencati di seguito. È semplicemente un’ottima VPN per cambiare il tuo indirizzo IP e ricominciare a usare Omegle.

NordVPN
Promozione:
Solo 2,97 € al mese per un abbonamento di 2 anni
A partire da
€2.97
9.3
  • Eccellente protezione e vasta rete di server
  • App bella e piacevole
  • Non conservazione dei log
Visita NordVPN

Velocità

Uno dei principali fattori a cui dovresti guardare è la velocità, soprattutto se preferisci le video chat. Ci sono grandi differenze tra i provider VPN in termini di velocità. Con alcuni provider, il ritardo si nota appena. Altre VPN invece rendono estremamente lenta la tua connessione a internet. Una scarsa velocità di connessione può indicare a Omegle che stai usando una VPN. E se il sistema di monitoraggio di Omegle rileva la cosa, probabilmente verrai bloccato di nuovo.

Rete di server

Quanto è ampia e diversificata la rete di server del provider VPN? Se devi condividere un server con migliaia di utenti questo può, a volte, avere un impatto sulla velocità della tua connessione. È anche importante una buona manutenzione dei server e l’ampliamento della rete di pari passo con l’aumento del numero di abbonati.

Privacy

In genere, le VPN a pagamento rispettano la tua privacy. Fai attenzione alle VPN gratuite. Anche se alcune svolgono bene il loro compito, non possono darti ciò di cui hai bisogno. Molti servizi VPN affermano di essere gratuiti, ma prendono comunque qualcosa da te, anche se non i soldi. Alcuni provider gratuiti vendono i tuoi dati di connessione ad altri clienti. Altri controllano i siti web che visiti e vendono i tuoi dati alle agenzie di marketing.

Facilità d’uso

Vuoi solo chattare, niente di complicato. Quindi, molto probabilmente, starai anche cercando una VPN che non sia complicata da usare. Cerca una VPN facile da installare, con una navigazione rapida, che si carichi velocemente, dotata di un menu chiaro e che indichi subito le funzioni importanti.

Specialista in Comunicazione informatica
Sandra ha molti anni di esperienza come specialista della comunicazione nel settore informatico e tecnologico. È stata co-direttrice di un’azienda specializzata in IT, servizi editoriali e gestione di progetti di comunicazione. Per VPNOverview.com segue gli sviluppi relativi a criminalità informatica e privacy online.