5 9 14 yeux

5 occhi, 9 occhi e 14 occhi: il significato

Ultima modifica: 28 Novembre 2019
Tempo di lettura: 6 minuti, 9 secondi
Clicca qui per la sintesi
5 occhi, 9 occhi e 14 occhi: la sintesi

I termini “5 occhi”, “9 occhi” e “14 occhi” — in inglese, “5 eyes”, “9 eyes” e “14 eyes” — si riferiscono tutti ad accordi di collaborazione tra paesi (soprattutto occidentali) che si scambiano dati sensibili. Questi paesi raccolgono informazioni sui loro cittadini e, quando è necessario, le condividono tra loro. Di fatto spiano i cittadini. Una raccolta dati di questa portata può essere utile, ad esempio, nella ricerca di un terrorista o di un criminale internazionale. Ma interferisce in misura considerevole con il diritto alla libertà e alla riservatezza.

Se cerchi il modo per rimanere anonimo durante la navigazione online, probabilmente dovresti iniziare a utilizzare una VPN. Data l’esistenza delle alleanze internazionali dei 5 occhi, 9 occhi e 14 occhi, è importante che tu scelga un provider VPN che non ha sede in uno dei paesi aderenti. Del resto se ha sede altrove non sarà soggetto a queste leggi invasive sulla privacy. Perciò sarà maggiormente in grado di proteggere la tua riservatezza. Una buona opzione da considerare è ExpressVPN:

Vuoi maggiori informazioni su “5 occhi, 9 occhi e 14 occhi”? Continua a leggere qui sotto!

Eye on LaptopSe sei interessato alla privacy, potresti aver sentito i termini “5 occhi”, “9 occhi” e “14 occhi” (in inglese, “5 eyes”, “9 eyes” e “14 eyes”). Si utilizzano per descrivere delle coalizioni tra paesi che collaborano per procurarsi e condividere dati di ogni genere. In sostanza questi paesi ora sono diventati un’organizzazione quasi mondiale, con accesso a una gigantesca mole di dati.

Se vivi in uno dei paesi delle coalizioni, è bene che tu sappia che il tuo governo potrebbe condividere informazioni su di te con gli altri membri di queste alleanze. Ciò ha un grave impatto sulla tua privacy online. Cosa fanno esattamente gli stati partecipanti alle coalizioni dei 5, 9 e 14 occhi? Come sono venute in essere queste alleanze? E quali conseguenze hanno le loro azioni sulla tua privacy? È quel che discuteremo in questo articolo.

Origine dell’alleanza dei “5 occhi”

L’alleanza dei “5 occhi” è stata costituita negli anni ’40. In origine era una coalizione tra Stati Uniti e Regno Unito: il cosiddetto accordo UKUSA. Grazie ad esso, gli Stati Uniti e il Regno Unito erano in grado di scambiarsi informazioni più agevolmente. In seguito anche il Canada, l’Australia e la Nuova Zelanda hanno aderito all’accordo UKUSA, essendo paesi del Commonwealth con un sistema giuridico comune. Così è nato l’accordo dei 5 occhi o “5 eyes”, noto anche come FVEY.

Lo sviluppo del sistema di sorveglianza ECHELON

Durante la Guerra Fredda, il FVEY ha sviluppato un sistema che permetteva di intercettare le comunicazioni sovietiche. Questo metodo — chiamato sistema di sorveglianza ECHELON —, è ora utilizzato per monitorare le comunicazioni di miliardi di cittadini in tutto il mondo.

L’opinione pubblica è venuta a conoscenza del sistema ECHELON negli anni ’90, il che ha causato una sorta di scandalo sia in Europa che negli Stati Uniti. Gli attentati dell’11 settembre e la conseguente lotta al terrorismo sono stati argomenti a favore della continuazione e persino dell’intensificazione delle pratiche di monitoraggio. A partire da quel momento, l’attenzione della sorveglianza si è spostata su internet. Ed è comprensibile, vista la crescita di internet e dato che ormai la maggior parte delle nostre comunicazioni avviene in rete.

“5 occhi” e aumento dello spionaggio in tutto il mondo

Laptop no anonymityCon l’espansione del sistema ECHELON e lo scambio di dati tra i paesi dei “5 occhi”, è diventato chiaro che la sorveglianza di massa sarebbe diventata un dato di fatto in tutto il mondo. Ancora oggi, le comunicazioni tra i funzionari statali o addirittura tra i cittadini viene intercettata e condivisa su larga scala con gli altri paesi dei 5 occhi. Per via dell’accordo, la sorveglianza è aumentata di anno in anno.

La legislazione degli Stati Uniti ha sempre affermato che la NSA (National Security Agency) non potesse spiare i propri cittadini. Poiché in altri paesi non vige questa regola, per gli Stati Uniti può essere più facile far spiare i propri connazionali da un’organizzazione straniera, ad esempio del Regno Unito. Grazie all’alleanza 5 eyes, il Regno Unito può facilmente condividere tali informazioni con l’NSA. Questo meccanismo offre ai paesi l’opportunità di aggirare le leggi nazionali sulla privacy utilizzando la sorveglianza di massa sui propri cittadini.

Nel frattempo, sono state introdotte in vari paesi diverse nuove leggi sullo spionaggio. Attualmente, l’NSA americana è autorizzata ad accedere ai tabulati telefonici, a rintracciare le persone ovunque si trovino e, se necessario, ad hackerare i dispositivi. Inoltre, il Regno Unito ha deciso di introdurre una nuova legge sullo spionaggio e la Russia e la Cina hanno deciso di cooperare in materia di cyberspionaggio per proteggersi più efficacemente dagli attacchi informatici.

Espansione dell’alleanza dei 5 occhi: 9 occhi e 14 occhi

Nel corso del tempo, l’alleanza 5 eyes si è estesa anche ad altri paesi. Le diverse alleanze si sono trasformate in una vasta rete di paesi che condividono tra loro dati sensibili. Ciò include le comunicazioni tra i cittadini e tra le organizzazioni.

I paesi dei 9 eyes includono i paesi originari dei 5 eyes a cui si aggiungono Paesi Bassi, Francia, Danimarca e Norvegia. Anche se 9 eyes è essenzialmente un’espansione dei 5 eyes, la cooperazione tra questi nove paesi è meno stretta rispetto a quella stabilitasi per i 5 eyes. Infine, c’è anche l’alleanza 14 eyes, che include l’aggiunta di Belgio, Italia, Germania, Spagna e Svezia. Anche in questo caso, l’obiettivo è ottenere informazioni e condividerle vicendevolmente quando serve. Tuttavia, al contrario di 9 eyes e 5 eyes, 14 eyes non prevede una cooperazione altrettanto rigorosa e serrata. Ad ogni modo, questi 14 paesi condividono informazioni sensibili tra loro senza troppe difficoltà. Queste informazioni si estendono persino alle comunicazioni private tra i cittadini.

Proteggersi dalla sorveglianza di massa

Sempre più spesso la nostra vita si svolge in internet. E la privacy online sta diventando un fattore importante da prendere in considerazione. Per questi motivi è bene essere consapevoli di realtà come le alleanze dei 5, 9 e 14 occhi. Tali iniziative possono ledere la tua privacy. Un’agenzia governativa nazionale potrebbe intercettare le tue comunicazioni personali e successivamente condividere queste comunicazioni e ulteriori dati personali con agenzie governative di altri paesi. Il governo del tuo paese può fare una cosa del genere senza bisogno che tu esprima il consenso.

Come protezione da questi fattori, attualmente alcuni utenti di internet scelgono di utilizzare una VPN. Una VPN è molto efficace per proteggere la tua privacy online e nascondere il tuo traffico dati da occhi indiscreti. Tuttavia, c’è un aspetto che dovresti tenere presente: se vuoi utilizzare una VPN specificamente per sfuggire al controllo dei paesi dei 5, 9 e 14 occhi, devi scegliere una VPN che abbia sede al di fuori di questi paesi. Alcuni tra i migliori provider VPN estranei alla sorveglianza di massa dei paesi 14 eyes sono:

ExpressVPN

ExpressVPN è un enorme player sul mercato delle VPN. Questo provider ha sede nelle Isole Vergini britanniche. Pertanto, non dovrai preoccuparti più di tanto di 5 eyes e delle altre alleanze se usi regolarmente questa VPN.

ExpressVPN
La nostra scelta
La nostra scelta
Promozione:
3 mesi gratis con un abbonamento di un anno
9.5
  • VPN super veloce e semplice
  • Perfetta per navigazione anonima, download e streaming
  • 3000+ server in 94 paesi
Visita ExpressVPN

NordVPN

Al momento in cui scriviamo, NordVPN è la maggiore VPN esistente. La sede centrale aziendale si trova a Panama, paese estraneo alle alleanze dei 5, 9 e 14 occhi.

NordVPN
Promozione:
Solo 3,30 € al mese per un abbonamento di 2 anni
9.1
  • Eccellente protezione e vasta rete di server
  • App bella e piacevole
  • Non conservazione dei log
Visita NordVPN

CyberGhost

CyberGhost è un’altra popolare VPN. Il provider ha un team operativo in Romania e in Germania. Tuttavia la sede aziendale principale è in Romania, il che colloca questo provider al di fuori della giurisdizione dei 5, 9 e 14 occhi.

CyberGhost
Promozione:
Prova Cyberghost a 2,75 € al mese!
9.3
  • Estrema facilità d’uso
  • Alta qualità a un prezzo basso
  • Possibili sia torrent che Netflix
Visita CyberGhost

Panoramica dei paesi “5 occhi”, “9 occhi” e “14 occhi”

Qui di seguito puoi trovare una rapida panoramica dei paesi che compongono le alleanze “5 eyes”, “9 eyes” e “14 eyes”.

PAESI “5 OCCHI” PAESI “9 OCCHI” PAESI “14 OCCHI”
Stati Uniti Stati Uniti Stati Uniti
Regno Unito Regno Unito Regno Unito
Australia Australia Australia
Canada Canada Canada
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Paesi Bassi Paesi Bassi
Francia Francia
Danimarca Danimarca
Norvegia Norvegia
Belgio
Italia
Germania
Spagna
Svezia

Considerazioni conclusive

I paesi 5 eyes, 9 eyes e 14 eyes formano una gigantesca alleanza occidentale per lo scambio dei dati sensibili, che utilizza la sorveglianza di massa. È diventata una rete di spionaggio quasi globale. Gli accordi delle alleanze consentono a questi paesi di aggirare le rispettive leggi nazionali sulla privacy entrando in possesso di informazioni altrimenti riservate. Di conseguenza, se vivi in uno dei paesi 14 eyes, il tuo governo potrebbe condividere qualsiasi informazione con le agenzie governative degli altri 13 paesi. Pertanto, l’utilizzo di una VPN per incrementare il tuo livello di privacy online potrebbe non essere una cattiva idea. Una buona VPN assicura che nessuna agenzia possa intercettare il tuo traffico internet. Forse pensi di non avere nulla da nascondere; ma con la presenza di così tanti occhi indiscreti, è difficile prevedere le informazioni che saranno visualizzate e le finalità per cui saranno usate.

Analista della sicurezza informatica
David è analista della sicurezza informatica e uno dei fondatori di VPNOverview.com. Interessato al tema dell’identità digitale, con particolare attenzione al diritto alla privacy e alla protezione dei dati personali.

Altri articoli della ‘Navigazione anonima’ sezione

Commenti
Invia un commento
Invia un commento