ProtonVPN PNG Logo Large

ProtonVPN Recensione 2020

Ultima modifica: 20 Febbraio 2020
Punti di forza
  • Crittografia forte
  • Server specializzati
  • Molte opzioni
7.9

La nostra valutazione

  • Velocità
    7.5
  • Sicurezza
    9.0
  • Facilità d'uso
    7.5
  • Server
    7.5

Recensione di ProtonVPN (2020) – Sicurezza elevata

ProtonVPN è un provider VPN relativamente nuovo con sede in Svizzera. Offre una versione gratuita e una a pagamento del suo software, ed è di proprietà di ProtonVPN AG. L’azienda ha lanciato ProtonMail nel 2014. In poco tempo ProtonMail è diventato il provider di posta elettronica sicura più grande al mondo, mettendo al primo posto la privacy, l’anonimato e la crittografia. Subito dopo è nata ProtonVPN, una VPN sviluppata per offrire connessioni sicure ai clienti in modo indipendente dal servizio email. I due progetti – ProtonVPN e ProtonMail – sono stati trasformati in due aziende separate per preservare la sicurezza e la privacy dei clienti di Proton.

Il team alle spalle di ProtonVPN è costantemente al lavoro per operare un cambiamento nel mondo. Il provider sta addestrando giornalisti, informando il pubblico e portando avanti un confronto con le istituzioni. Oltre a questo, ha avviato una collaborazione con Mozilla nel 2018. Poiché ha sede a Ginevra, in Svizzera, l’azienda non è obbligata a conservare i log. ProtonVPN è disponibile per Windows, MacOS, iOS, Android e Linux. Include molte opzioni di personalizzazione aggiuntive. Inoltre offre diversi tipi di abbonamento, a partire da una versione gratuita di buon livello.

Caratteristiche ProtonVPN Premium
  • Connessioni simultanee: 2-10
  • Torrent:
  • Netflix:
  • Sistemi operativi: Windows, MacOS, iOS, Android, Linux
  • Protocolli: IKEv2/IPSec, OpenVPN
  • Policy dei log: Log di connessione
  • Server: Oltre 550 server in 40 paesi
  • Prezzo: A partire da $4,00 al mese
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati: 30 giorni

Velocità – Quanto è veloce ProtonVPN?

Molti utenti vogliono una VPN veloce. Non è piacevole aspettare all’infinito per il caricamento di un video YouTube o per il download di un file semplicemente perché usi una connessione internet sicura. Streaming, giochi e navigazione nel web dovrebbero essere facili e senza ritardi. Una VPN potenzialmente può rallentare la tua connessione internet. Se il fenomeno diventa troppo evidente, è senz’altro un problema del servizio.

Noi testiamo sempre la velocità dei provider VPN che recensiamo, per verificare se rallentano (o magari velocizzano) la connessione internet. Qui sotto vedrai diversi speed test che abbiamo eseguito con ProtonVPN. Abbiamo anche testato la velocità della VPN durante l’uso quotidiano. In questo modo, potrai farti un’idea abbastanza precisa circa l’effetto che ProtonVPN potrebbe avere sulla tua connessione internet.

Risultati degli speed test per ProtonVPN

In questa sezione troverai i risultati degli speed test ottenuti testando ProtonVPN. I test sono stati eseguiti tutti utilizzando l’offerta Plus di ProtonVPN, senza attivare l’opzione Secure Core. Questo speciale servizio reindirizza la tua connessione internet due volte, il che rallenta ulteriormente la tua velocità; quindi l’abbiamo lasciato fuori dai nostri test. Ricorda che il risultato di uno speed test dipende sempre dalla tua ubicazione, dal tuo internet provider e dall’ora del giorno. Come riferimento abbiamo aggiunto uno speed test per la nostra connessione internet normale, senza l’utilizzo di una VPN.

Velocità senza una VPN (speedtest.net):

Speedtest without VPN

Questi sono i risultati ottenuti con speedtest.net testando la nostra connessione internet senza una VPN. Useremo questo test per la comparazione con gli altri risultati.

Velocità con un server locale (speedtest.net):

Speedtest Server Netherlands

Ecco i risultati di speedtest.net per la nostra connessione internet durante l’uso di un server di ProtonVPN abbastanza vicino a noi. A confronto con il nostro primo test, il ping è rimasto esattamente lo stesso. Questo è un buon segno. Allo stesso tempo la velocità di download è diminuita circa della metà, mentre la velocità di upload è rimasta la stessa. Sembra che i server locali di ProtonVPN funzionino molto bene.

Server negli Stati Uniti (speedtest.net):

Speedtes

Questi sono i risultati di speedtest.net per la nostra connessione internet durante l’utilizzo di un server di ProtonVPN negli Stati Uniti. Questa volta il ping è aumentato enormemente. In più la velocità di download si è ridotta a un decimo, anche se la velocità di upload è leggermente più alta.

In conclusione, mentre il server americano sembra essere piuttosto lento, il server locale ha delle performance molto buone.

Velocità durante l’uso quotidiano

Con questi risultati degli speed test, eravamo curiosi di scoprire le performance di ProtonVPN durante l’uso quotidiano. Durante la navigazione abbiamo sperimentato un ritardo piccolo o nullo. Il download dei torrent è stato ugualmente veloce: in 15 minuti abbiamo scaricato un file di dimensioni considerevoli. Siamo riusciti a guardare dei video YouTube come avremmo fatto normalmente, sebbene i video abbiano richiesto più tempo per il buffering. Anche il gioco è andato bene: il caricamento di alcune pagine e grafiche può aver richiesto un po’ di più del solito, ma tutto ha funzionato a dovere. Anche lo streaming e Netflix hanno funzionato. Ma con uno svantaggio: per guardare Netflix USA abbiamo dovuto utilizzare un server americano, connessione che per noi è piuttosto lenta e ha portato lunghi ritardi.

Conclusioni sulla velocità di ProtonVPN

  • Gli speed test hanno mostrato risultati accettabili, specialmente utilizzando un server locale.
  • Il server americano era significativamente più lento rispetto al nostro server locale.
  • La velocità di internet era accettabile durante la navigazione, lo streaming e i download.
  • L’accesso a Netflix USA ha causato alcuni ritardi.

Sicurezza – Quanto è sicuro ProtonVPN?

La sicurezza è forse una tra le più importanti qualità di una VPN. Del resto, le VPN sono conosciute principalmente per la loro capacità di proteggere la privacy e l’anonimato degli utenti. Le persone utilizzano le VPN per navigare in internet senza essere tracciate o seguite. Noi indaghiamo sulla sicurezza di tutte le VPN che recensiamo, per garantire che svolgano adeguatamente il loro compito.

In questa sezione otterrai informazioni complete sulla sicurezza di ProtonVPN. Quali protocolli utilizza? Ha una politica di no-log? Un kill switch? Quali informazioni personali richiede? Dopo aver risposto a queste domande, daremo il nostro verdetto finale sulla sicurezza di ProtonVPN.

Protocolli

Per la sua rete di server, ProtonVPN utilizza due diversi protocolli che contribuiscono a criptare i tuoi dati. ProtonVPN attualmente funziona con IKEv2/IPSec e OpenVPN. Utilizzando il client ProtonVPN, puoi scegliere in base alle tue preferenze se utilizzare il protocollo UDP (standard) o il protocollo TCP.

I creatori di ProtonVPN hanno scelto di non usare i server che utilizzano PTTP o L2TP/IPSec. Questi protocolli sono più economici da mantenere ma generalmente non sono altrettanto sicuri se paragonati, ad esempio, a OpenVPN. ProtonVPN vuole offrire ai propri clienti esclusivamente il meglio. Perciò utilizza solo i protocolli più sicuri.

Log e privacy

La policy dei log di una VPN determina se il provider VPN raccoglie e salva i dati relativi all’uso di internet da parte dei propri clienti. Se lo fa, questo incide direttamente sulla tua privacy. I dati salvati potrebbero essere condivisi con terze parti, oppure rubati dagli hacker. Alcuni provider VPN sono persino soggetti alle leggi locali, che li obbligano a trasmettere le informazioni alle istituzioni.

ProtonVPN non ha a che fare con tali normative. La sua sede è in Svizzera, paese noto per la sua legislazione sulla privacy. Non fa parte dei paesi dei 14 occhi ed è estranea alle molteplici normative dell’Unione Europea. Per queste ragioni, la Svizzera è generalmente vista come un buon posto dove stabilire la sede di una VPN. Ai provider con sede in Svizzera non è richiesto di conservare log né di cedere dati dei clienti.

Sul suo sito, ProtonVPN dichiara di avere adottato una policy di non conservazione dei log. Non viene salvata alcuna informazione riguardo la tua connessione o la tua attività di navigazione. Tuttavia le cose non sono così semplici: ProtonVPN raccoglie i “log di connessione”. Questi dati sono usati soltanto per assicurare che il tuo account rimanga sicuro e funzioni a dovere. A tal fine viene salvato un timestamp del tuo ultimo accesso. Questo è sovrascritto ogni volta che accedi. Non verrà salvata alcuna informazione che riveli la tua ubicazione, l’orario o il tempo che hai trascorso connesso alla VPN, o il luogo da cui hai effettuato l’accesso.

Tali log di connessione sono necessari per assicurare che il tuo account non subisca violazioni. Il timestamp è collegato solo al tuo account e non al tuo indirizzo IP. L’ultimo accesso noto resterà salvato per il tempo in cui l’account è attivo, a meno che tu non richieda la rimozione dei dati.

Kill switch

ProtonVPN ha un kill switch integrato. Puoi attivarlo o disattivarlo dalle impostazioni nella dashboard della VPN. Un kill switch attivo ti protegge nel caso in cui la connessione VPN subisca un’interruzione temporanea. In tale ipotesi, tutto il traffico internet viene bloccato in automatico in modo che non possa essere ricondotto a te.

In aggiunta al kill switch, ProtonVPN ha anche una funzionalità VPN sempre attiva chiamata “Always-on VPN feature”. Questa opzione ti connette automaticamente a un altro server quando sperimenti problemi di connessione. In questo modo rimani online, ma continui a essere protetto.

Di quali informazioni ha bisogno ProtonVPN?

Al fine di creare un account con ProtonVPN, dovrai condividere alcuni dati con l’azienda. Questi consistono essenzialmente nella tua email e nei tuoi dati di pagamento. Per usare la versione gratuita della VPN, tutto ciò che devi fare è inserire un indirizzo email. La pagina di pagamento afferma che questo indirizzo email non viene mai condiviso con terze parti, ed è utilizzato solo per questioni relative all’account, per comunicazioni e per il recupero dell’account. Comunque puoi facilmente creare un indirizzo email anonimo, non riconducibile a te (ad esempio con ProtonMail).

Per l’abbonamento premium a ProtonVPN, dovrai inserire i dati di pagamento. Se paghi con PayPal o carta di credito dovrai condividere alcuni dei tuoi dati personali. Esistono anche opzioni anonime, comunque. Ne parleremo più avanti.

Conclusioni sulla sicurezza di ProtonVPN

  • ProtonVPN usa solo i protocolli più sicuri e meglio criptati.
  • Quanto alla policy dei log, il provider conserva solo i log di connessione (timestamp del tuo ultimo accesso).
  • ProtonVPN ha un kill switch integrato e un’opzione per cambiare server automaticamente quando cade la connessione.
  • Per creare un account, ProtonVPN richiede il tuo indirizzo email e i tuoi dati di pagamento.

Usabilità – Quanto è user-friendly ProtonVPN?

Una VPN opera in background sul tuo dispositivo. Ti fornisce un’esperienza internet sicura e anonima senza troppe interferenze. Perciò è importante che le VPN siano facili da utilizzare e user-friendly. Se l’installazione e la configurazione di una VPN è veloce, sarai in grado di iniziare più in fretta. Anche un buon team di assistenza e prezzi bassi contribuiscono all’usabilità di una VPN. Per garantire che tu abbia la migliore esperienza possibile, utilizzeremo questa sezione per esaminare l’usabilità generale di ProtonVPN. Abbiamo controllato il suo sito web, il processo di installazione, il software, i prezzi e il servizio clienti; e ti daremo un’opinione su ciascuno di questi punti.

Il sito web di ProtonVPN

La homepage del sito web di ProtonVPN ha un aspetto gradevole ed è facile da navigare. Vedrai subito un link che conduce direttamente alla pagina di pagamento, con i diversi piani di abbonamento. Scorrendo verso il basso troverai le informazioni sulle diverse funzionalità di ProtonVPN e sui benefici di una VPN in generale. In homepage sono anche condivisi i tweet degli utenti che parlano della loro esperienza.

La barra in alto ti permette di raggiungere le diverse pagine del sito: informazioni (About), funzionalità (Features), prezzi (Pricing), blog e assistenza (Support). Vengono anche forniti un pulsante di accesso (Log in) e link diretti alle pagine di ProtonVPN sui social media. Il sito è disponibile solo in inglese.

ProtonVPN Website Homepage

Cliccando Get ProtonVPN Now (Acquista ora) o Pricing (Prezzi), verrai indirizzato alla pagina di registrazione, dove potrai scegliere tra i diversi tipi di abbonamento. Scegliendone uno sarai automaticamente condotto alla pagina di pagamento, dove potrai inserire i tuoi dati.

In sintesi, il sito è molto facile da navigare e al tempo stesso offre diverse informazioni su ProtonVPN e sulle VPN in generale.

Installazione di ProtonVPN

Per utilizzare ProtonVPN ti serve un account. Per configurare un account, dovrai fornire alcune informazioni, e più in particolare il tuo indirizzo email (che comunque puoi creare in modo anonimo con ProtonMail) e i dati di pagamento. Dovrai anche pensare a un nome per l’account e alla password. Una volta provveduto all’acquisto dell’account, è tempo di scaricare il client software di ProtonVPN. Questa pagina è facile da trovare quando hai appena creato un account, ma in caso contrario è un po’ nascosta. Per trovarla, scorri il sito fino in fondo e clicca Download nell’angolo in basso a sinistra.

ProtonVPN Website Download Page

Potrai scegliere se scaricare la dashboard per Windows, MacOS o Linux. Oltre a questo, la pagina di download ti fornirà i link per le app del Google Play Store e dell’App Store. Noi abbiamo scaricato il client per Windows, e questa è la procedura che valuteremo e illustreremo qui.

Dopo aver cliccato su Download for Windows, abbiamo aperto il file scaricato.

ProtonVPN Download screen

È apparsa una schermata intuitiva: qui basta seguire le istruzioni e installare ProtonVPN. L’unica cosa che abbiamo dovuto fare è stato autorizzare il programma a operare sul nostro dispositivo.

ProtonVPN Dashboard Log In

Una volta completata l’installazione, che non dovrebbe richiedere più di un minuto, il software si avvia da solo e appare la dashboard. Da qui potrai effettuare il login con le credenziali di accesso del tuo account.

Insomma, il processo di installazione è facile; in compenso la pagina di download è un po’ difficile da trovare se hai già un account e devi solo scaricare il software.

Aspetto e usabilità di ProtonVPN

Il software di ProtonVPN è facile da navigare e piacevole da vedere, ma è anche un po’ affollato di elementi. La dashboard contiene l’elenco dei paesi al lato dello schermo. Include una barra di ricerca e le opzioni per abilitare lo speciale Secure Core di ProtonVPN (per gli utenti con ProtonVPN Plus o Visionary). Questa opzione fornisce un livello extra di protezione. C’è anche il pulsante “Quick Connect”, che sceglie automaticamente il server più veloce o più vicino a te in quel momento e ti connette ad esso. In aggiunta alla scheda con le ubicazioni dei server, c’è anche una scheda chiamata “Profiles”. Qui puoi impostare alcuni profili personali con preferenze a tua scelta, che possono essere un paese, un server o un protocollo specifico. Il tuo indirizzo IP è mostrato in cima allo schermo e viene sostituito da un IP di ProtonVPN una volta che ti connetti.

Gran parte dello schermo è occupata da una mappa del mondo. I triangoli nella mappa rappresentano le diverse ubicazioni dei server tra cui puoi scegliere. In fondo allo schermo puoi monitorare quanti download e upload hai effettuato durante la sessione corrente, quanto è veloce la tua connessione e da quanto sei connesso. L’aspetto della mappa è molto attraente. Nel complesso, l’intera dashboard ha un look professionale e gradevole.

ProtonVPN Dashboard

ProtonVPN offre una serie di opzioni. Molte di esse sono direttamente disponibili sulla schermata principale. Le altre sono reperibili tra le impostazioni. Vai su About per trovare le informazioni sulla tua versione del software. Da Account sarai in grado di apportare cambiamenti al tuo account e al tuo piano di abbonamento. Profiles ti mostra i diversi profili che hai creato.

Da Settings puoi modificare le modalità e i tempi di avvio del programma e scegliere se far apparire le notifiche sullo schermo. Puoi anche selezionare un protocollo, scegliere di connettere automaticamente la VPN o attivare Quick Connect. Vai alla scheda Advanced per trovare il kill switch, la protezione dalle perdite di DNS e lo split tunneling.

Il vantaggio del software ProtonVPN è che molte opzioni sono accessibili in un solo clic. Puoi facilmente personalizzare la tua esperienza. Questo è utile per chi ha esperienza in fatto di VPN, ma può essere un ostacolo per i principianti.

Prezzo e metodi di pagamento

ProtonVPN offre quattro diversi tipi di abbonamento VPN. A seconda della tua scelta, otterrai diverse funzionalità.

La versione gratuita di ProtonVPN non ha alcun costo e ti dà accesso a server in tre diversi paesi (Stati Uniti, Paesi Bassi e Giappone). Con questa versione, ogni account può utilizzare la VPN per un solo dispositivo alla volta. Non ci sono limiti di velocità, ma l’esiguo numero di server disponibili inciderà comunque sulla velocità della tua connessione internet. Infatti più persone usano lo stesso server, più questo diventa lento. Di conseguenza, la tua velocità potrà essere molto inferiore rispetto a quella a cui sei abituato. La versione gratuita di ProtonVPN non ha limiti di dati, quindi puoi usarla finché vuoi. Tuttavia, la versione gratuita di ProtonVPN non ti dà accesso al software Secure Core e non supporta streaming, torrent, né Tor.

L’opzione a pagamento più economica di ProtonVPN si chiama Basic. Scegliendo un contratto annuale invece di optare per il pagamento mensile, ottieni uno sconto del 20% sul tuo abbonamento. E questo vale per tutti i piani ProtonVPN. Il servizio Basic ti dà accesso ai server in tutti i paesi; ti permette l’uso su due dispositivi contemporaneamente e ti protegge durante l’uso del P2P.

Il pacchetto ProtonVPN Plus è leggermente più costoso rispetto all’opzione Basic. Include ogni elemento di quel pacchetto e in più l’assistenza per Tor e lo streaming, i server Plus e Secure Code. Puoi usare questo abbonamento per un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente.

Se vuoi il massimo, ProtonVPN Visionary è la formula giusta per te. Ti offre tutti i benefici del Plus, accesso per 10 dispositivi in ogni momento e ProtonMail Visionary.  In questo modo potrai utilizzare sia l’email di Proton, straordinariamente orientata alla privacy, sia il suo servizio VPN.

ProtonVPN Prices

Con ProtonVPN, in base al tipo di abbonamento che desideri c’è probabilmente un’opzione che fa per te. Uno dei vantaggi di questo provider è che offre una VPN gratuita di buon livello. Oltre a questo, prevede piani a pagamento convenienti.

ProtonVPN accetta i seguenti metodi di pagamento:

  • Visa, Mastercard
  • PayPal
  • Bitcoin
  • Contanti

Come puoi vedere, ci sono diverse opzioni di pagamento con ProtonVPN. È possibile pagare in modo anonimo ad esempio utilizzando i Bitcoin. Puoi anche pagare in contanti, purché tu abbia un account ProtonVPN. Puoi trovare maggiori informazioni al riguardo sul sito di ProtonVPN. Se paghi con PayPal o carta di credito, dovrai fornire alcuni tuoi dati personali. Comunque, ProtonVPN funziona con i pagamenti criptati tramite SSL; quindi a parte l’invio dei tuoi dati a ProtonVPN, la tua sicurezza non viene compromessa.

Tutti i piani a pagamento di ProtonVPN includono una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni. Se non sei soddisfatto del servizio, invia un messaggio al provider e l’importo versato ti sarà restituito. Ma c’è una cosa che devi tenere presente: se hai pagato in modo anonimo, sarà complicato ottenere indietro il denaro.

Servizio di assistenza clienti

C’è una pagina delle FAQ espandibile sul sito di ProtonVPN. Qui troverai le risposte a ogni genere di domanda. L’azienda definisce questa sezione “knowledge base”. La trovi alla voce “Support”. Se la tua domanda non è presente o la risposta non risolve il tuo problema, puoi sempre contattare il team di assistenza di ProtonVPN. C’è un link in fondo alla pagina Support che ti reindirizza a un modulo contatti. Inserisci il tuo sistema operativo, username, indirizzo email e spiega il tuo problema. Il team di assistenza ti risponderà via email entro 1-2 giorni lavorativi.

Presentando un problema al team, noi abbiamo ricevuto risposta in un giorno. Il team di assistenza clienti ci ha fornito delle spiegazioni, ci ha indicato il link a una pagina delle FAQ e ci ha chiesto più informazioni. Dopo che abbiamo risposto, ci è stata prospettata una serie di soluzioni. Le conclusioni che possiamo trarre sono che il team di supporto è molto preciso, che cerca di individuare esattamente ciò che ti sta causando un problema e che fa del suo meglio per trovare una soluzione. A parte il fatto che può occorrere un po’ di tempo per ottenere una risposta da ProtonVPN, è stata un’esperienza piuttosto buona. Potrebbe essere migliorata unicamente con l’introduzione di un servizio di live chat.

Conclusioni sull’usabilità di ProtonVPN

  • Il sito web di ProtonVPN contiene molte informazioni, ma è facile da navigare.
  • Il processo di installazione è veloce e piuttosto facile.
  • Il software di ProtonVPN offre molte opzioni, il che può rappresentare una difficoltà per i principianti.
  • ProtonVPN offre una versione gratuita, con un numero limitato di server.
  • Scegliendo un abbonamento annuale ottieni uno sconto del 20%.
  • ProtonVPN supporta diversi metodi di pagamento, incluse delle modalità anonime.
  • Il servizio clienti è molto utile, ma funziona solo attraverso modulo contatti e email.

Rete di server di ProtonVPN

Un’ampia e ben funzionante rete di server è un grande vantaggio per qualsiasi provider VPN. E ciò per varie ragioni. Prima di tutto, è utile se vuoi evitare i blocchi geografici. Più ubicazioni di server un provider offre, più è probabile che il paese che ti occorre sia presente. Questa vale quando si tratta di guardare Netflix USA fuori dagli Stati Uniti, ma anche nel caso tu voglia leggere uno specifico giornale online che non è liberamente disponibile ovunque.

In questa sezione indagheremo sui diversi server offerti da ProtonVPN e sulla loro ubicazione. Verificheremo anche se è possibile richiedere un indirizzo IP dedicato.

Quantità e ubicazione dei server

Nel momento in cui scriviamo, ProtonVPN ha più di 550 server in oltre 40 paesi. Le diverse ubicazioni dei server sono elencate qui sotto:

Server locations ProtonVPN

ProtonVPN è continuamente al lavoro sulla sua rete di server, il che significa che i paesi e i server disponibili sono in costante mutamento. Visita il sito per trovare l’elenco aggiornato.

Ciascun server di ProtonVPN è di proprietà e dedicato al provider, ma non tutti i server sono disponibili a ciascun utente. Il numero di server a cui hai accesso è anche legata al tuo abbonamento. Con la versione gratuita di ProtonVPN, hai accesso solo a specifici server gratuiti in Giappone, Paesi Bassi e Stati Uniti. Invece i piani di abbonamento Basic Plus e Visionary hanno accesso a tutti i server.

ProtonVPN offre anche speciali server per il P2P (in Svizzera, Paesi Bassi, Singapore e Svezia) e server che supportano anche l’uso di Tor (a Hong Kong, negli Stati Uniti e in Svizzera).

Infine, l’utilizzo dei server nella modalità Secure Core funziona in modo leggermente differente. I server Secure Core aggiungono un livello di protezione extra alla tua connessione creando un doppio tunnel. Questo significa che sarai connesso alla posizione del server prescelta tramite un server Secure Core in Svizzera, Islanda o Svezia. Questa è la scelta di server offerta da Secure Core:

SERVER SECURE CORE UBICAZIONE SERVER
Islanda Belgio, Brasile, Canada, Costa Rica, Germania, Irlanda, Israele, Paesi Bassi, Norvegia, Russia, Spagna, Stati Uniti
Svezia Estonia, Finlandia, Francia, Hong Kong, Giappone, Nuova Zelanda, Portogallo, Russia, Sudafrica, Corea del Sud, Taiwan
Svizzera Australia, Austria, Bulgaria, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Grecia, India, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Portogallo, Romania, Serbia, Singapore, Ucraina, Regno Unito, Stati Uniti

Indirizzo IP dedicato

In questo momento, ProtonVPN non offre indirizzi IP dedicati. Ciò significa che puoi usare solo i server che sono disponibili anche ad altri clienti. In altre parole, condividerai un indirizzo IP con più persone. Condividere indirizzi IP con altri usando la stessa VPN è meglio per la tua sicurezza e privacy personale. Se ciascuno usa lo stesso IP, specialmente se tutti i dati sono criptati, è più difficile (se non impossibile) tracciare il traffico online riconducendolo a una persona. Per questa ragione ProtonVPN offre solo indirizzi IP dinamici e condivisi.

Conclusioni sulla rete di server di ProtonVPN

  • ProtonVPN ha più di 550 server in oltre 40 paesi.
  • Il numero e l’ubicazione dei server a cui hai accesso dipende in parte del tuo tipo di abbonamento (gratuito o a pagamento).
  • ProtonVPN non offre indirizzi IP dedicati.

Opzioni di ProtonVPN

In aggiunta alle opzioni disponibili sul software, come abbiamo illustrato nella sezione sull’usabilità, ProtonVPN offre anche una serie di altre funzioni. Ti dà accesso (limitato) a Netflix e la possibilità di scaricare torrent in modo anonimo usando uno dei suoi speciali server. In questa sezione ti diremo di più su ciascuna di tali opzioni, e anche sul Secure Core di ProtonVPN.

ProtonVPN e Netflix

Una domanda sulle VPN che ci viene posta spesso è se permettono di guardare Netflix. In applicazione alle clausole con restrizioni geografiche dei suoi contratti, Netflix prova a impedire alle VPN di accedere ai suoi contenuti. Tuttavia ci sono molte VPN che continuano a opporsi alla situazione, cercando di aggirare questi blocchi. Anche ProtonVPN prova a far funzionare Netflix per i suoi utenti con risultati discontinui.

Nelle FAQ, ProtonVPN afferma di non voler incoraggiare la violazione né delle leggi sul copyright né delle clausole di Netflix. Tuttavia pensa che Netflix non dovrebbe proibire l’uso delle VPN, perché una VPN offre sicurezza e privacy. ProtonVPN vuole che gli utenti siano in grado di usare Netflix in modo sicuro, senza necessariamente ricorrere alle VPN per aggirare i blocchi geografici.

Comunque, è possibile guardare Netflix USA fuori dagli Stati Uniti usando ProtonVPN. Dopo la connessione a un server statunitense, siamo stati in grado di guardare delle serie come The Office US, a cui normalmente non abbiamo accesso. Il caricamento ha impiegato un po’ di più del normale, ma a parte questo non abbiamo riscontrato problemi. Tieni presente che questo si applica solo alla versione americana di Netflix. ProtonVPN al momento non supporta Netflix su altre ubicazioni di server, come spiegato sul suo sito web.

ProtonVPN e torrent

Il download dei Torrent con ProtonVPN è facile e veloce. Siamo riusciti a scaricare un file piuttosto pesante in pochissimo tempo. Durante il download eravamo in grado di navigare nel web senza ritardi evidenti. Abbiamo utilizzato uno dei server P2P dedicati di ProtonVPN a tale scopo, il che è essenziale. Se devi effettuare i download con ProtonVPN e vuoi fare in modo che la tua connessione sia sicura, utilizza sempre uno di questi server P2P; altrimenti non sarai protetto.

Secure Core

Una speciale funzionalità di ProtonVPN è la rete Secure Core. Con Secure Core il provider offre agli utenti una sicurezza ancora maggiore. Infatti questa funzionalità crea un doppio tunnel VPN, che protegge la connessione dagli attacchi alla rete. Secure Core reindirizza il tuo traffico internet a server diversi prima che lasci la rete di ProtonVPN. I server dedicati di Secure Core utilizzati a tale scopo sono situati in Svizzera, Islanda e Svezia, dove sono installati i data center di ProtonVPN.

Secure Core è disponibile per ProtonVPN Plus e Visionary e può essere attivato o disattivato manualmente. In aggiunta, come descritto nella sezione “Rete di server”, puoi scegliere a quale server Secure Core vuoi inviare i dati, in base all’ubicazione del tuo server di uscita.

Conclusioni sulle opzioni di ProtonVPN

  • Possibilità di guardare Netflix USA, sebbene il caricamento possa richiedere un po’ più di tempo del solito (a seconda della tua posizione).
  • ProtonVPN ha specifici server P2P che ti permettono di scaricare in modo sicuro i torrent.
  • Secure Core di ProtonVPN offre una protezione extra.

Conclusioni – La nostra esperienza con ProtonVPN

PRO CONTRO
Facile da installare Team di assistenza disponibile solo attraverso il modulo contatti
Sito web facile da navigare  La varietà di opzioni può confondere i principianti
Molte opzioni
Crittografia forte
Accesso a Netflix
 Prezzi abbordabili
Secure Core per una sicurezza extra

ProtonVPN si è già costruita una solida reputazione. Gestisce molto bene la sicurezza dei server e offre più opzioni per potenziarla ulteriormente. Secure Code assicura che gli utenti a pagamento abbiano la possibilità di proteggersi usando un doppio tunnel VPN. Per di più la VPN ha un ottimo prezzo, funziona per Netflix e download e ha un aspetto gradevole. I nostri server locali hanno mostrato una piccola perdita di velocità. Sfortunatamente i server americani non hanno funzionato tanto bene per noi. Oltre a questo, il servizio di assistenza clienti è un po’ lento, anche se l’aiuto che abbiamo ottenuto è stato completo e soddisfacente. In definitiva ProtonVPN è sicuramente una buona scelta se cerchi una VPN con molte opzioni e una crittografia forte.

Opinioni personali
degli esperti di VPNoverview.com

Il nostro punteggio
7,9
VPN buona e affidabile, focalizzata sulla sicurezza
Visita il sito web di ProtonVPN
Commenti
Invia un commento
Invia un commento

Visita ProtonVPN Premium