Il browser migliore per la privacy nel 2021

Laptop con lucchetto

Se utilizzi il browser sbagliato, le aziende possono controllare le tue attività in internet. Possono scoprire i tuoi gusti, la tua età, i tuoi passatempi e molto altro ancora. Ma non è solo un problema di privacy e di dati personali. Non sono rare le vulnerabilità che rischiano di compromettere le tue password, i tuoi dati sensibili e persino i tuoi dati bancari. Fortunatamente esistono metodi sicuri per navigare in rete. Utilizzare il browser più orientato alla privacy significa navigare nel web in tutta sicurezza. Continua a leggere per scoprire qual è il browser migliore per la tutela della tua privacy.

Che succede quando usi il browser sbagliato?

Con il browser sbagliato, corri i seguenti rischi:

  • Sfruttamento della tua cronologia di navigazione da parte di aziende private
  • Perdita delle tue credenziali di accesso a diversi siti web nel corso di un’intrusione
  • Navigazione accidentale su siti infestati da malware

Il problema è legato alle violazioni della sicurezza, ai lunghissimi accordi sulla privacy che nessuno legge o capisce e infine ai cookie. Se non sei anonimo online, questo è dovuto in gran parte ai cookie. Quando navighi su un sito web che utilizza i cookie, un piccolo file viene salvato sul tuo PC, Mac o smartphone. Questo file memorizza dati come la tua attività sul sito insieme a un ID univoco. Questo ID viene poi utilizzato per tracciare la tua attività e altre informazioni personali. È così che i marketer possono mostrarti annunci mirati in base alla tua attività online.

Tutto questo non dipende solo dall’avidità dei colossi tecnologici e dei siti web di ecommerce. In qualsiasi momento e ovunque nel web possono avvenire violazioni dei dati da parte di hacker, che accedono a tutte le informazioni memorizzate nel tuo browser, compromettendo password salvate, link preferiti, dati personali e aziendali. E Chrome, il browser più popolare, non è un luogo sicuro per memorizzare questi dati. Ad esempio qualche tempo fa si è verificata un’intrusione nel Web Store delle estensioni di Chrome.

La privacy e la sicurezza sono aspetti importanti quando navighi in rete, e usare il browser sbagliato può crearti grossi problemi. Ma non preoccuparti! Abbiamo stilato un elenco per aiutarti a scegliere il browser migliore per le tue esigenze di privacy.

Un suggerimento: Se vuoi preservare la tua riservatezza online, assicurati di utilizzare una VPN di buona qualità per proteggere la tua connessione a internet e codificare i tuoi dati.
Un’opzione valida e piuttosto economica è Surfshark.

Surfshark
Promozione:
Naviga in modo sicuro e anonimo a soli 2.12 € al mese
A partire da
€2.12
9.0
  • Facile da usare, funziona con Netflix e torrent
  • Garanzia 30 giorni soddisfatti o rimborsati. Senza domande!
  • Economica e con molte funzioni extra
Visita Surfshark

I migliori browser per la privacy — Top 5

Prima di entrare nel merito, esaminiamo i criteri usati per determinare quale sia il browser migliore per la privacy.

Premettiamo che molti problemi legati alla privacy possono essere superati configurando nel modo giusto le impostazioni. Anche l’utilizzo di Google Chrome può diventare piuttosto sicuro se vai su “Impostazioni” > “Privacy e sicurezza” e disattivi alcune opzioni di tracking.

Un criterio di cui abbiamo tenuto conto per creare la nostra top 5 è l’anonimato. Alcuni browser prevedono l’equivalente della “modalità di navigazione in incognito” come impostazione predefinita. Questo ti garantisce una maggiore sicurezza e privacy durante la navigazione (infatti, tra le altre cose, i cookie sono esclusi fin da subito dalle sessioni di navigazione).

Un altro fattore che abbiamo preso in considerazione è la crittografia. Grazie alla crittografia basata su browser, i tuoi dati vengono codificati in uno o più livelli di protezione ogni volta che navighi nel web; quindi, più sono questi livelli meglio è.

Infine ci siamo basati anche su dettagli aggiuntivi, come la sicurezza del browser nel tempo; in linea di massima abbiamo escluso dal nostro elenco i browser che hanno subito violazioni significative in passato.

Ricorda che l’uso di un browser sicuro non è l’unico accorgimento possibile per proteggerti in rete. Perciò leggi anche il nostro articolo su come navigare online in modo anonimo.

1. Tor Browser

Logo di TorIl browser Tor utilizza NoScript per nascondere le tue attività precedenti ai siti web che stai visitando. Invia il tuo traffico internet attraverso la rete Tor, che garantisce un forte livello di anonimato, e codifica tutti i tuoi dati in tre livelli di crittografia. Ma la storia è un po’ più complessa, quindi diamo un’occhiata ai pro e ai contro di Tor.

Pro Contro
Tor nasconde la tua identità, le tue preferenze e qualsiasi forma di dati personali facendo passare il tuo traffico attraverso almeno tre nodi della sua rete. I tuoi dati sono criptati in ogni nodo Tor (server) attraversato. A meno che non sia tu a inserire i tuoi dati altrove, Tor ti rende incredibilmente anonimo. La tua connessione può essere rallentata quando utilizzi Tor. A meno che non operi con un’ampia larghezza di banda, le deviazioni del traffico e il triplice processo di codifica rendono più lenta la tua connessione a internet. Di conseguenza Tor è indicato per attività come navigare su Reddit, mentre per guardare film in streaming dovrai usare uno degli altri browser dell’elenco.
Tor non solo si astiene dal registrare la tua attività in internet, ma cancella anche i cookie installati dopo ogni sessione. Tor consente di vagare liberamente nel dark web. Perciò non ti impedirà di accedere a siti web dannosi, tra cui siti affetti da malware. Ciò comporta grandi rischi per la tua privacy e soprattutto per la tua sicurezza.
La crittografia a tre livelli di Tor fornisce una rete di sicurezza supplementare per impedire a qualsiasi colosso del web o hacker di rubare i tuoi dati. Aggiungi a questo una VPN e diventi un “fantasma digitale”.

Nel complesso, il browser Tor è uno dei più sicuri. Questo ci si aspetta da un browser che consente di accedere al dark web; ma non permettere che l’associazione con le parti peggiori di internet offuschi il tuo giudizio su Tor. Lo stesso Edward Snowden ha elogiato il browser Tor per la sua sicurezza e il suo rispetto della privacy.

2. Brave

Logo di BraveCreato nel 2016, Brave è un elegante browser per la navigazione privata e sicura. Offre tutti gli strumenti necessari per mantenere riservata la tua navigazione, anche se non è al 100% rispettoso della privacy. Presenta alcuni svantaggi, ma a parte questo è una valida scelta. Ecco alcuni tra i pro e i contro di Brave.

Pro Contro
Brave ha un adblocker installato per impostazione predefinita. È un buon inizio ma non include misure per mantenere i tuoi dati al sicuro. Comunque, un effetto del blocco degli annunci di Brave è impedire ai marketer di monitorare il tuo comportamento online. Nell’aprile del 2019 Brave ha lanciato un suo programma pubblicitario, e questo comprensibilmente genera confusione tra gli utenti. Il browser da un lato blocca gli annunci di terzi e dall’altro mostra i propri. Tra l’altro si tratta di annunci non particolarmente mirati, che non pagano commissioni ai creatori dei contenuti all’interno dei quali vengono visualizzati.
Brave è intuitivo da usare, con un’interfaccia elegante. Permette anche di personalizzare la navigazione sul web in molti modi. Brave è veloce, ma non quanto Chromium o Safari.
Nel 2018, Brave è passato a un’infrastruttura basata su Chromium; questo rende ancora più facile passare da Chrome a Brave (parleremo di Chromium più avanti). Brave ha lanciato la sua criptovaluta, il BAT (Basic Attention Token) allo scopo di consentire agli utenti di pagare in modo anonimo i publisher per i contenuti visualizzati, anche con un ritorno in cashback per gli utenti stessi. Alcune agenzie monopolizzerebbero la valuta, secondo alcune voci. Ma questo non è verificabile. L’idea sembra innovativa, ma non consigliamo ancora di usare i BAT.
Include alcune funzioni di sicurezza interessanti, come la possibilità di proteggere i siti web non sicuri con il protocollo HTTPS.
È in grado di bloccare i tentativi di fingerprinting e impedire il caricamento di script non sicuri.
È un browser open-source e carica le pagine piuttosto velocemente.

In generale, Brave è molto sicuro. Funziona su un framework che rispetta la privacy e include tutti gli strumenti necessari per proteggere la tua navigazione nel web.

3. Mozilla Firefox

Logo di FirefoxSenza la crittografia “a strati” di Tor, qualsiasi browser è ad alto rischio di essere compromesso, anche se gli sviluppatori sono attenti alla privacy. In ogni momento c’è il rischio di violazioni dei dati e accessi da remoto tramite le backdoor (ne vengono trovate di nuove in continuazione). Ecco perché i browser sicuri hanno frequenti patch e aggiornamenti, proprio come avviene per Mozilla.

Pro Contro
La Fondazione Mozilla è un’organizzazione senza scopo di lucro, quindi non ha alcun vantaggio a vendere i tuoi dati personali. Le complesse opzioni di personalizzazione di Firefox possono generare confusione in alcuni utenti. Potresti non capire ciò che ogni impostazione significa per la tua esperienza di navigazione.
Firefox attua una serie di misure di sicurezza: nasconde la tua posizione, blocca il tracking e contrasta gli inserzionisti che vogliono rubare i dati personali degli utenti. Firefox richiede notoriamente molta RAM. Se utilizzi un computer vecchio possono essere migliori altre opzioni, come Brave o Tor.
La modalità di navigazione anonima di Firefox cancella tutte le informazioni registrate non appena ti disconnetti. Firefox presenta alcuni problemi di compatibilità, specialmente con le parti CSS dei siti. Ma ci sono molti sviluppatori che si adoperano costantemente per risolvere questi problemi. Quindi dovresti essere a posto. Ricordati solo di installare i migliori add-on per la privacy su Mozilla.
Firefox premia i programmatori che trovano e comunicano la presenza di una backdoor nel sistema. Poi non occorre molto tempo a Firefox per riparare queste falle.
Mozilla è una piattaforma open-source. Perciò il suo browser è trasparente. Se il codice dovesse subire modifiche potenzialmente dannose per la privacy, il pubblico sarebbe in grado di scoprirlo.

Quando usi Firefox, dovrai prestare attenzione: il browser non divulga dati personali salvo se non sei tu a concedere l’autorizzazione. Inoltre, molte misure di sicurezza hanno la necessità di essere configurate in anticipo. Clicca sullo scudo accanto a qualsiasi link, e seleziona “Impostazioni protezione”. Apparirà una schermata che mostra una serie di opzioni di sicurezza. Se non vuoi preoccuparti di spuntare una ad una tutte le opzioni opportune, puoi semplicemente attivare le impostazioni predefinite. In caso contrario, assicurati di scegliere le opzioni per:

  • Bloccare i contenuti pericolosi e ingannevoli
  • Interrogare i server risponditori OCSP per confermare l’attuale validità dei certificati
  • Cancellare i cookie e i dati dei siti quando viene chiuso Firefox
  • Inviare sempre ai siti web un segnale che indica che non vuoi essere tracciato (“Do not track”)

Tutte queste opzioni sono disponibili nella scheda “Gestisci impostazioni di protezione”.

4. Safari

Logo di SafariSafari è il browser predefinito di Apple, anche se molte persone scaricano Chrome subito dopo l’acquisto di un nuovo Mac. In linea con la filosofia di sviluppo ermetica di Apple, Safari riesce a impedire a virus e link dannosi di colpire l’intero sistema, e offre alcune misure di sicurezza valide.

Pro Contro
Safari non permette che un codice malevolo possa diffondersi tramite la tua connessione o il tuo browser; e mantiene i tuoi dati al sicuro nel caso in cui clicchi sul link sbagliato. Safari si aggiorna molto raramente. Da una parte ciò rappresenta un pericolo nel caso di violazioni e sarebbe un grosso problema per qualsiasi altra piattaforma; dall’altra, considerando la tenuta stagna del software di Apple, non è necessariamente un eccessivo problema.
Il browser non apre i siti sospetti e ti avvisa in caso di un potenziale pericolo. Safari non è personalizzabile come altri browser in termini di privacy e impostazioni di sicurezza, anche se è possibile superare questo problema con alcune estensioni.
Safari ha lanciato una funzione di prevenzione del tracking, che non permette agli inserzionisti di utilizzare le tue informazioni, e ti aiuta a rimanere anonimo quando navighi nel web nascondendo la tua digital fingerprint. Come per qualsiasi altra grande azienda tecnologica, si parla di losche fughe di dati; e poiché Safari non è open-source, è impossibile verificare tali affermazioni dall’esterno.
Safari ha molte estensioni per la sicurezza. Include una semplice funzione di bookmarking, e ti dà i vantaggi dell’iCloud senza dover condividere i tuoi dati con Google.

Safari rappresenta una scelta migliore rispetto a Chrome, ma non è necessariamente l’opzione da preferire in assoluto. Non senza alcune estensioni del browser che migliorano la sicurezza.

5. Chromium

Logo di ChromiumGoogle Chrome non ti garantisce il livello maggiore di sicurezza o anonimato; in compenso però si carica velocemente, ha un sacco di estensioni utili, e il suo design non è male. Chromium include tutti i migliori elementi di Google Chrome, ma non presenta problemi per la violazione dei dati personali o la sicurezza.

Pro Contro
Come Mozilla, Chromium riceve spesso patch e aggiornamenti, ma non consuma così tanta RAM. Chromium è una sorta di guscio del browser completo a cui sei abituato (Google Chrome). Non ha un codec né un flash player decente. Questo significa che non potrai riprodurre video o visualizzare file pdf, se non installi un software apposito.
Chromium non invia dati a Google, ed è open-source; quindi puoi contare sulla presenza di un’intera community che contribuisce alla scoperta dei problemi di sicurezza e allo sviluppo del software in modo innovativo.
Dato che l’interfaccia è molto simile a quella di Chrome e non ci sono problemi di compatibilità con le estensioni, è facile passare dal “browser ficcanaso” di Google a Chromium.

Il difetto maggiore di Chromium coincide con la ragione per cui il browser non è tanto straordinario quanto altri in questa lista. È uguale a Google Chrome, ma con più privacy e meno usabilità. Anche altri browser come Brave e Firefox sono sicuri, ma non sacrificano l’usabilità tanto quanto Chromium.

Un altro browser per i dispositivi mobili: DuckDuckGo Mobile

Logo di DuckDuckGoDuckDuckGo Mobile elimina i tracker, blocca gli annunci, forza le connessioni HTTPS quando può e classifica i siti web in base alla loro sicurezza. È in grado di cancellare automaticamente i tuoi dati di navigazione, e puoi anche cancellarli tu stesso cliccando sull’icona con la fiamma in basso. DuckDuckGo Mobile è un’ottima scelta per le tue esigenze di navigazione da mobile.

I browser da evitare

In linea generale, i browser di cui abbiamo parlato rappresentano una buona scelta (anche se alcuni sono migliori di altri). A parte alcune preoccupazioni che riguardano Safari, dovresti poter navigare in modo sicuro con tutti i browser elencati. Detto questo, ci sono alcuni browser che dovresti evitare se hai a cuore la tua privacy.

Browser Perché non va bene per la privacy
Google Chrome Prima del mio passaggio a Tor, Google ha memorizzato oltre 150 dei miei interessi unici. Google tiene traccia di ogni tua mossa online. Certo, Chrome può essere ottimizzato in modo da rendere la tua navigazione un po’ più sicura. Puoi cancellare i tuoi cookie e inserire alcune personalizzazioni. Ma non è un browser che ti offre riservatezza. Considerato che pende un’azione contro Google per l’asserita condivisione di dati raccolti anche con la modalità di navigazione in incognito, non si tratta sicuramente del browser migliore per la privacy.
Microsoft Edge Non sapevamo bene come regolarci per Microsoft Edge in questo riepilogo. Ha più o meno le stesse opzioni di sicurezza di Safari, fatta eccezione per il software ermetico di Apple. E anche questo browser non salvaguarda eccessivamente i tuoi dati. Ma ti sconsigliamo di usare Edge. Dovresti evitarlo perché l’anno scorso è stato esposto a una vulnerabilità; perciò le misure di sicurezza che adotta non sembrano essere molto efficaci.
Opera Opera ha il potenziale per essere un browser sicuro e privato. Puoi rendere predefinita la modalità di navigazione in incognito, hai varie opzioni di sicurezza personalizzabili e una VPN inclusa. Ma fai attenzione: questa VPN registra i tuoi dati, il che la rende inutile e anche rischiosa per la privacy. Aggiungi a questo il fatto che Opera è di proprietà di un gruppo della Cina, un paese noto per il suo disinteresse verso le questioni di privacy, e hai un sacco di motivi per scegliere un browser diverso.

Qual è il browser più sicuro?

Il browser più sicuro è senz’altro Tor. Ha tre livelli di crittografia, una rete ben collaudata per instradare la tua connessione e include tutte le personalizzazioni per la privacy che puoi desiderare — quasi sempre abilitate per impostazione predefinita. Ricorda solo che senza una connessione internet stabile può non funzionare per tutte le tue esigenze online. Ti consigliamo di usarlo insieme a Brave o Firefox. Potrai ricorrere a questi ultimi due browser per guardare programmi in streaming se non disponi di un’eccessiva larghezza di banda.

Inoltre, ricorda che avere il browser migliore per la privacy non è sufficiente. Ci sono molte altre cose che puoi fare per proteggerti in rete.

Usare i browser in modo sicuro

Proteggere la tua privacy e sicurezza online richiede un notevole sforzo all’inizio, ma diventa più facile con il tempo. Per quanto riguarda i browser, ecco cosa dovresti fare:

  • Utilizza un adblocker
  • Cancella i tuoi dati, la cache e la cronologia quando esci
  • Preferisci i siti con connessioni HTTPS e certificati SSL. In assenza di questi requisiti, non compilare moduli con dati sensibili
  • Avvia il browser prescelto in modalità di navigazione in incognito o privata
  • Utilizza un motore di ricerca sicuro come DuckDuckGo e rendilo il motore di ricerca predefinito del tuo browser
  • Utilizza una VPN per navigare online in modo anonimo. Se non sai bene da dove iniziare, leggi il nostro articolo sulle migliori 5 VPN.
Giornalista di tecnologia
Ronella è da sempre attenta a come possiamo rendere la nostra società digitale il più sicura possibile. Il grande sviluppo della tecnologia informatica ci pone sempre di fronte a nuovi problemi di sicurezza. Perciò Ronella desidera creare più consapevolezza sul tema della sicurezza informatica e sensibilizzare gli utenti su rischi e insidie della rete.