Modalità di navigazione in incognito: quanto ti rende anonimo?

Uomo davanti a un computer con un uomo mascherato per raffigurare la navigazione anonima
Clicca qui per leggere la sintesi di questo articolo
Quanto è anonima la modalità di navigazione in incognito? Breve sintesi.

La maggior parte dei browser ha una modalità di navigazione in incognito. Quando la usi, il tuo browser non memorizza dati sui siti web che visiti. Questo ti fornisce una maggiore privacy online, ma non è sufficiente per navigare nel web in modo sicuro e anonimo.

Se vuoi un maggiore anonimato durante la navigazione, ti consigliamo di prendere le seguenti precauzioni:

  • Utilizza una VPN sicura e affidabile. Noi ti consigliamo ExpressVPN, perché offre velocità elevate e alta qualità.
  • Utilizza il browser Tor.
  • Evita di eseguire il login a qualsiasi account online se desideri mantenere anonima una sessione.
  • Utilizza un motore di ricerca anonimo.
  • Evita di aggiungere segnalibri alle pagine web.

Vuoi saperne di più sulla modalità di navigazione in incognito e sulla navigazione anonima? Leggi il nostro articolo completo qui sotto per avere tutte le risposte alle tue domande.

Ti può capitare di voler cercare segretamente un regalo per la tua anima gemella? A volte sei costretto a compiere operazioni finanziarie sul computer di altri? O ancora, visiti dei siti web per adulti e vorresti tenere la cosa riservata? Ci sono molte ragioni per cui potresti voler navigare nel web in modo anonimo, tenendo nascoste le tue attività su internet. Per fortuna esistono molti modi per farlo, anche se non tutti ugualmente affidabili. Molti browser al giorno d’oggi hanno un’opzione integrata di navigazione in incognito o “navigazione privata”. Ma quanto è veramente anonima questa modalità di navigazione in incognito?

Possiamo già dirti che non è così anonima come potresti pensare. Se vuoi davvero essere anonimo online, ti conviene utilizzare un servizio VPN.

Che cos’è la modalità di navigazione in incognito?

Il termine “incognito” è autoesplicativo. Quando attivi la modalità di navigazione in incognito, sei in incognito, o irriconoscibile. Almeno, questa è l’idea. In pratica, però, sei tutt’altro che irriconoscibile.

Al giorno d’oggi, la modalità di “navigazione privata” è l’opzione predefinita per molti browser. In alcuni casi può dare all’utente un po’ di anonimato in più. Molte persone cancellano regolarmente i loro dati su internet, tra cui la cronologia delle ricerche, i cookie, le password e così via. La modalità in incognito provvede a questo, facendo in modo che tu non debba occuparti ogni volta del processo. Anziché cancellare regolarmente tutti i tuoi dati di navigazione, puoi attivare questa modalità e i dati non verranno memorizzati sul tuo computer.

Tuttavia così facendo non navighi in modo completamente anonimo. Tanto per cominciare, solo i dati nella finestra in incognito non vengono salvati. L’indirizzo IP, il sistema operativo, i font installati e ogni altro tipo di informazione possono comunque essere salvati durante la navigazione in incognito. Inoltre, la modalità di navigazione in incognito assicura solo che i dati non vengano salvati sul tuo computer, ma vengono comunque inviati a internet.

Come faccio ad attivare la navigazione in incognito sul mio browser?

La maggior parte dei browser odierni include una modalità di navigazione in incognito. A volte si parla anche di “schermo privato”, “navigazione privata” o “modalità privata”. La tabella sottostante ti indica come attivare la modalità di navigazione in incognito sul tuo PC o laptop se utilizzi Chrome, Edge, Firefox, Brave o Safari.

Browser Mouse Tastiera
Chrome Altro (tre puntini in alto a destra) > Nuova scheda in incognito Ctrl + Shift + N
Edge Altro (tre puntini in alto a destra) > Nuova finestra InPrivate Crtl + Shift + P
Firefox Menu (in alto a destra) > Nuova finestra anonima Ctrl + Shift + P
Brave Impostazioni (in alto a destra) > “New incognito window” (Nuova finestra privata) Ctrl + Shift + N
Safari Menu Azione (in alto a destra) > Navigazione privata Shift + Command + N

Di seguito, l’esempio di alcune finestre di navigazione privata su diversi browser. Nell’ordine, dall’alto a sinistra in basso a destra: Google Chrome, Microsoft Edge, Mozilla Firefox e Brave.

Finestre di navigazione privata di Google Chrome, Microsoft Edge, Mozilla Firefox e Brave

Come aprire automaticamente una scheda di navigazione in incognito

Abbiamo già visto come abilitare la modalità di navigazione in incognito nei diversi browser. Anche se è molto facile passare alla modalità in incognito, è altrettanto facile dimenticarsi di farlo. Invece di attivare ogni volta manualmente la modalità in incognito, puoi scegliere di far aprire il browser in modalità privata per impostazione predefinita.

Google Chrome

Con Google Chrome, puoi fare in modo che la modalità privata si avvii automaticamente seguendo questi passaggi:

  • Clicca sull’icona di Google Chrome con il tasto destro del mouse e seleziona “Proprietà”.
  • Vai alla casella di testo “Destinazione”. Alla fine del campo aggiungi “-incognito” (al di fuori delle virgolette e con uno spazio subito prima). Probabilmente il campo Destinazione avrà il seguente aspetto: “C:\Program Files (x86)\Google\Chrome\Application\chrome.exe” -incognito.
  • Clicca su “OK” in basso per salvare le modifiche.
  • La prossima volta che avvierai Google Chrome, si aprirà automaticamente in modalità incognito.

Mozilla Firefox

Anche Mozilla Firefox offre la possibilità di abilitare di default la finestra di navigazione privata:

  • Su Firefox, vai al menu delle opzioni cliccando sulle tre righe in alto a destra del browser e scegliendo “Opzioni”.
  • Clicca sulla scheda “Privacy e cronologia” a sinistra dello schermo per accedere alle impostazioni sulla privacy.
  • Su “Cronologia”, clicca sulla casella “Firefox” e seleziona “utilizza impostazioni personalizzate”. Appariranno diverse opzioni.
  • Spunta la casella “Utilizza sempre la modalità di navigazione anonima”.
  • Ti verrà richiesto di riavviare Firefox. Clicca su “Riavvia Firefox adesso”.
  • Ora Firefox utilizzerà per impostazione predefinita la modalità di navigazione anonima. Visualizzerai la normale interfaccia del browser e non noterai alcuna differenza nella finestra del browser di Firefox.

Safari

Anche Il browser Safari su MacOS ha un’opzione che permette l’apertura in modalità privata per impostazione predefinita:

  • Apri Safari e clicca su “Safari > Preferenze”.
  • Su “Generali”, clicca sulla casella “Safari si apre con” e seleziona “Una nuova finestra privata”.
  • Se hai seguito la procedura sopra descritta, il browser aprirà automaticamente le finestre in navigazione privata.

Brave

Se vuoi che Brave apra sempre le finestre in modalità di navigazione privata, segui questi passaggi:

  • Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di Brave nella barra delle applicazioni.
  • Clicca con il tasto destro del mouse su “Brave options” (Opzioni Brave).
  • Vai su “Properties” (Proprietà).
  • Scorri fino al campo “Target” (Destinazione). Aggiungi “-Incognito” dopo Brave.exe.
  • Clicca su OK per salvare le modifiche.

Microsoft Edge non consente ancora ai suoi utenti di avviare il browser in modalità inPrivate per impostazione predefinita. Questa opzione potrebbe essere inclusa nei futuri aggiornamenti.

Come disattivare la modalità di navigazione in incognito

Vuoi disattivare la modalità privata e navigare nuovamente con il browser standard? È molto semplice e puoi farlo in qualsiasi momento. Vai alla finestra dove è abilitata la navigazione privata. Questa finestra in incognito ha un aspetto diverso a seconda del browser. Clicca sulla croce in alto a destra e la modalità in incognito sarà disattivata.

Hai impostato il browser in modo da aprire automaticamente la modalità di navigazione in incognito? Allora fai semplicemente l’inverso dei passaggi che hai compiuto per attivare questa opzione. Puoi trovarli nelle sezioni precedenti. Prendendo come esempio Firefox: vai al menu delle opzioni e assicurati di togliere il segno di spunta su “Utilizza sempre la modalità di navigazione anonima”.

Anonimato a livello locale e online

Parlando di navigazione anonima, è importante fare una distinzione tra anonimato locale e anonimato online. Il salvataggio può avvenire sia sul tuo computer che da parte di soggetti esterni, come siti web o tracker che vogliono saperne di più sul tuo comportamento online.

“Anonimato locale” significa che cronologia di navigazione, preferenze, cookie e così via non vengono memorizzati sul tuo dispositivo locale. Invece “anonimato online” significa che queste informazioni non vengono salvate o tracciate da siti web, cookie, agenzie governative, hacker, motori di ricerca, provider di servizi internet, estensioni del browser e altro ancora. In altri termini, si parla di anonimato locale per indicare che i tuoi dati non vengono memorizzati sul tuo dispositivo, mentre si parla di anonimato online per indicare che non vengono monitorati da soggetti in rete.

La modalità di navigazione in incognito del browser ti offre solo l’anonimato locale. Evita che le tue attività online vengano memorizzate sul tuo dispositivo locale. Invece non protegge il tuo anonimato online, poiché le tue informazioni restano visibili a cookie, estensioni, internet provider, agenzie governative, motori di ricerca e molti altri soggetti. Il tuo indirizzo IP, il tuo sistema operativo, la tua posizione e ogni altro tipo di informazione rimangono vulnerabili anche quando navighi in modalità privata. Per una panoramica delle parti che potrebbero monitorarti online, dai un’occhiata al nostro articolo sul tracciamento del comportamento online.

Modalità di navigazione in incognito nella pratica: un esempio concreto

Anonimato navigando da smartphoneImmagina questa scena: vuoi comprare dei nuovi jeans. Apri il tuo browser, apri una schermata di navigazione in incognito e vai su https://www.asos.com/. Navighi per un po’ sul sito web, sfogliando diverse pagine di jeans e selezionando diverse taglie. Purtroppo non riesci a trovare quello che cercavi, quindi chiudi di nuovo il browser. Quali informazioni sono state raccolte su di te?

Poiché hai utilizzato la navigazione privata, la cronologia internet e i cookie non sono stati salvati sul tuo dispositivo. Il fatto che hai visitato asos.com, hai cercato i jeans, hai cliccato su jeans specifici, taglie selezionate, nessuna di queste informazioni è stata memorizzata sul tuo dispositivo. Se qualcuno dovesse mettersi al tuo computer, non sarà in grado di vedere quello che stavi cercando. La modalità in incognito è quindi un ottimo strumento per cercare i regali per i tuoi amici e familiari.

Tuttavia, anche se la tua navigazione non è visibile dal browser, hai sicuramente lasciato traccia della tua attività online nel web. Durante l’intera sessione, il tuo indirizzo IP è stato visibile al tuo amministratore di rete, al tuo provider di servizi internet e ad asos.com. In altre parole: la navigazione privata ti aiuta a nascondere il tuo comportamento online solo alle persone che utilizzano il tuo stesso dispositivo, e non ai soggetti che sono comunque in grado di vedere il tuo indirizzo IP.

A cosa serve la modalità di navigazione in incognito?

Il fatto che altri utenti possano vedere il tuo indirizzo IP non significa che la modalità in incognito sia completamente inutile. È una comoda estensione del tuo browser per proteggere il tuo anonimato a livello locale. Funziona in modo semplice e veloce: una volta aperta la finestra privata, sei pronto a iniziare. La modalità di navigazione in incognito ti assicura quanto segue:

  • La cronologia del browser non tiene traccia di nulla: non vengono memorizzati sul computer o nel browser i siti web che visiti, e nemmeno la cronologia delle tue ricerche. Questo è utile anche quando sei su un computer pubblico.
  • I cookie utilizzati durante la navigazione in internet vengono cancellati dopo la chiusura del browser.
  • Le informazioni inserite nei moduli online (nomi utente, password, ecc.) vengono cancellate dopo la sessione. Ad esempio, se inserisci il tuo codice di avviamento postale in una catena di negozi per cercare gli orari di apertura, tale informazione non viene memorizzata sul tuo computer. Una cosa importante da notare in questo caso è che le informazioni che hai compilato vengono inviate al sito web che stai visitando una volta premuto “OK”. Resteranno memorizzate lì, anche dopo che avrai chiuso la finestra.
  • Puoi essere in grado di aggirare i paywall. Alcuni siti web, come il New York Times, hanno creato delle barriere per i contenuti gratuiti. Ciò significa che gli utenti hanno accesso a un numero limitato di articoli prima che sia loro richiesto di attivare un abbonamento a pagamento per vedere ulteriori contenuti. Puoi aggirare l’ostacolo aprendo il browser in modalità privata. Gli eventuali cookie di tracciamento saranno cancellati una volta terminata la sessione. Quando visiterai nuovamente il sito, potrai apparire come un nuovo visitatore e avere una nuova quota di articoli gratuiti a cui accedere.

Se non utilizzi la modalità privata, tutti i siti web che visiti saranno accuratamente memorizzati sul tuo computer. Questo vale anche per tutti i cookie e i moduli compilati, come le password e gli indirizzi memorizzati. In questo modo, altri potrebbero essere in grado di tracciare un’immagine molto accurata del tuo comportamento su internet settimane o mesi dopo che hai aperto il browser.

Cookie sullo schermo

I cookie raccolgono costantemente dati sul comportamento del tuo browser senza che tu te ne accorga. Ad esempio, i cookie possono vedere quando visiti i siti web, quali pagine guardi, quali termini di ricerca utilizzi e che tipo di prodotti acquisti. I cookie possono anche vedere la tua posizione, la durata della tua permanenza in determinate sezioni di una pagina e quali annunci sono più efficaci. In questo modo, le aziende pubblicitarie possono ottenere un’immagine migliore di te come potenziale cliente.

Questi cookie sono sempre attivi quando utilizzi la modalità privata, ma non vengono memorizzati. In altre parole quando visiterai di nuovo ASOS, quei cookie non sapranno che sei l’utente che cercava i jeans durante l’ultima visita.

Quali elementi non possono essere nascosti dalla modalità privata?

L’elemento più importante che la modalità privata non nasconde è l’indirizzo IP. Il tuo indirizzo IP (Internet Protocol) è sia uno strumento di identificazione che di localizzazione. Dice a internet esattamente chi sei e dove ti trovi.

Ogni dispositivo che ha accesso a internet è dotato di un indirizzo IP. Puoi vederlo come l’equivalente digitale di un indirizzo postale per il tuo dispositivo o router. Quando visiti un sito web, in realtà chiedi a una pagina web di inviare informazioni al tuo indirizzo IP.

Poiché ogni richiesta su internet è collegata a un indirizzo IP, è facile monitorare le attività online di una persona. La modalità di navigazione in incognito non impedisce che il tuo indirizzo IP sia collegato alle tue ricerche online. Pertanto, dovrai modificare o nascondere il tuo indirizzo IP in qualche altro modo se vuoi un ambiente online più sicuro e privato.

Il tuo indirizzo IP è facile da tracciare

La modalità di navigazione in incognito non nasconde la tua attività online a chi è in grado di vedere il tuo indirizzo IP. Può trattarsi dei siti web che visiti, del tuo internet provider o dell’amministratore di rete (es. il tuo datore di lavoro). Se accedi al tuo account Facebook dal computer di lavoro in modalità privata, il tuo datore di lavoro può benissimo vederlo.

Anche le agenzie governative sono in grado di controllare le tue attività online. Determinate istituzioni possono rivolgersi agli ISP (Internet Service Provider) richiedendo la cronologia di internet e i dettagli anagrafici per specifici indirizzi IP. Queste informazioni possono poi essere condivise anche con altri governi. Comunque, gli internet provider non sono sempre tenuti a fornire ai soggetti esterni nome e indirizzo dei loro utenti. Alcune recenti cause legali ne hanno fornito la dimostrazione.

Mentre navighi in modalità privata continui a lasciar trapelare il tuo comportamento su internet e a condividere i tuoi dati personali con siti web, ISP, datori di lavoro e operatori di rete, e il tuo anonimato online non è ben protetto. Ecco perché è molto meglio se utilizzi una VPN per proteggere il tuo anonimato online.

Quando la modalità privata non funziona

Oltre al fatto che la modalità privata garantisce solo l’anonimato locale, ci sono una serie di situazioni specifiche in cui non funziona. Ad esempio, il computer può memorizzare informazioni anche se lavori con la modalità in incognito, quando:

  • Aggiungi segnalibri (preferiti) o scarichi file
  • Sul dispositivo è installato un software di parental control
  • Il tuo computer è infettato da spyware
  • Accedi ad alcuni siti web come Google o Facebook
  • I siti web usano il browser fingerprinting

Tutte queste situazioni sono spiegate brevemente qui di seguito.

Segnalibri e download

I file che scarichi e i segnalibri che crei durante una sessione in incognito saranno memorizzati sul tuo computer. Non aspettarti che scompaiano una volta terminata la sessione.

Parental control

Alcuni scelgono di attivare su un computer condiviso un software di parental control. Ad esempio, in questo modo i genitori possono monitorare le pagine web che i figli visitano, o i video che guardano su YouTube. La modalità di navigazione in incognito di solito non riesce a nascondere la cronologia del browser a questo tipo di software. Il software rileva comunque ogni elemento.

Spyware

È una forma di malware che mette il proprietario del dispositivo infettato dallo spyware in condizione di essere spiato — di solito a sua insaputa. Se il computer è infettato da spyware, può ad esempio registrare tutti i tasti premuti o tenere un log di tutte le attività su internet. La modalità di navigazione in incognito non è in grado di impedirlo.

Accesso ai siti web

Nel momento in cui accedi a un sito web come Google o Facebook, è possibile tracciare tutto ciò che fai su quel sito web (e spesso anche al di fuori di esso). Le grandi piattaforme amano acquisire informazioni su di te. Quando fai il login a un tuo account personale, tutte le azioni intraprese durante l’utilizzo di quell’account possono essere collegate tra loro, anche quando utilizzi la modalità di navigazione in incognito.

Browser fingerprinting

Computer con rappresentazione grafica del browser fingerprinting

I siti web diventano ogni giorno più sofisticati, e arrivano a fare di tutto per identificare i visitatori. Alcuni hanno la capacità di creare una “digital fingerprint” o impronta digitale mentre navighi, anche quando hai attivato un adblocker e sei in modalità privata. I siti web non ti dicono quasi mai quando stanno creando un profilo su di te. Quando visiti un sito web che attua il browser fingerprinting, il sito invia una richiesta di informazioni aggiuntive al browser. Queste informazioni possono includere dati sul sistema operativo dell’utente, il numero di font installati, quali estensioni del browser sono state aggiunte e molte altre caratteristiche identificative.

Di per sé questi frammenti di informazioni non rivelano molto su di te. Tuttavia, collettivamente permettono di creare un profilo unico quasi per tutti i visitatori online. Ciò non significa che il sito web conoscerà la tua identità; probabilmente però ti assegnerà un numero di profilo e sarà in grado di riconoscerti ogni volta che farai una nuova visita, anche quando utilizzi la modalità di navigazione in incognito o un indirizzo IP nascosto.

Per verificare se il browser fingerprinting può essere utilizzate su di te, visita Panopticlick.

Sei una di quelle persone il cui browser può essere oggetto di fingerprinting? Una delle opzioni che hai a disposizione è installare l’estensione Privacy Badger. Questa estensione è stata sviluppata dallo stesso team di Panopticlick e può essere installata su Firefox, Opera, Chrome, Brave, Iridium e Android. Purtroppo, questo non risolverà l’intero problema. La cosa triste è che dobbiamo ancora trovare un modo infallibile per contrastare il browser fingerprinting.

Metodi efficaci per navigare in modo anonimo

Come già detto, l’utilizzo della sola modalità privata è insufficiente per riuscire a navigare in modo anonimo in rete. Se desideri farlo, dovresti prendere alcune precauzioni extra. Ecco alcune delle possibili misure che puoi adottare:

  • Installare e utilizzare una VPN affidabile
  • Utilizzare il browser Tor
  • Non eseguire l’accesso a piattaforme online
  • Utilizzare motori di ricerca anonimi come DuckDuckGo
  • Evitare di aggiungere segnalibri alle pagine web

Il metodo decisamente più efficace per navigare in modo anonimo è installare e utilizzare una buona VPN.

Le VPN codificano tutto il tuo traffico internet. Sostituiscono al tuo indirizzo IP reale l’indirizzo IP del server VPN, in modo che il tuo indirizzo e la tua posizione reale non siano più visibili ai siti web che visiti. Così, una VPN ti consente di navigare in modo più anonimo e sicuro, mentre la modalità privata assicura solo che il traffico internet non venga memorizzato sul tuo computer.

È molto facile impostare una connessione VPN:

  1. Abbonati a una VPN a tua scelta.
  2. Installa il software VPN sul tuo dispositivo.
  3. Avvia il software VPN.
  4. Accedi all’account fornito con il tuo abbonamento.
  5. Attiva la VPN e seleziona la posizione del server VPN che desideri utilizzare.
  6. Ora sei protetto da una VPN. Da questo momento, tutto il tuo traffico internet è criptato e potrai navigare in modo anonimo.

Uno dei migliori provider VPN in circolazione è ExpressVPN. Cliccando sul pulsante qui sotto, verrai automaticamente indirizzato al suo sito web ufficiale. Se preferisci una VPN diversa, abbiamo anche una vasta gamma di recensioni sulle VPN che puoi consultare.

ExpressVPN
La nostra scelta
La nostra scelta
Promozione:
3 mesi gratis con un abbonamento di un anno
A partire dal
€5.80
9.5
  • VPN super veloce e semplice
  • Perfetta per navigazione anonima, download e streaming
  • 3000+ server in 94 paesi
Visita ExpressVPN

Considerazioni conclusive

La modalità di navigazione in incognito può aiutarti a rendere meno visibile il tuo comportamento su internet alle altre persone che usano il tuo computer. Tuttavia, non ti rende anonimo su internet. Significa che non hai la possibilità di navigare in modo sicuro e anonimo su internet? No, fortunatamente. Ma non andrai lontano con la sola navigazione in incognito.

Per poter navigare su internet in modo anonimo, dovrai prendere altre precauzioni. Noi ti consigliamo l’uso di una VPN. La navigazione privata dovrebbe essere vista come livello extra di sicurezza locale, in aggiunta a una serie di altri metodi che puoi utilizzare per navigare in modo anonimo.

Quanto è anonima la navigazione in incognito? – FAQ

Hai una domanda sulla navigazione in incognito con il tuo dispositivo? Trovi le domande più comuni elencate di seguito. Basta che clicchi su una domanda per leggere la risposta.

Molti browser hanno una modalità di navigazione in incognito che offre all’utente un maggiore anonimato. Quando apri la modalità privata, puoi navigare in internet senza che il tuo comportamento di navigazione e i dati internet siano tracciati dal browser. In altre parole: non dovrai cancellare la tua cronologia di navigazione. Tuttavia, utilizzare la navigazione in incognito non è assolutamente sufficiente per poter navigare su internet in modo anonimo.

Con la navigazione in incognito:

  • La cronologia del browser non tiene traccia di nulla; i siti web che visiti non vengono memorizzati sul computer o nel browser.
  • I cookie che utilizzi durante la navigazione vengono cancellati dopo la chiusura del browser.
  • Le informazioni che inserisci nei moduli online vengono cancellate dopo la sessione internet.

La modalità di navigazione in incognito non nasconde il tuo indirizzo IP. Assicura solo l’anonimato locale. Questo significa che il suo utilizzo non impedisce ad altri di vedere il tuo comportamento in internet. I siti web che visiti continuano a vedere esattamente quello che fai e chi sei.

Inoltre, la modalità in incognito non funziona se, ad esempio, c’è il parental control sul tuo dispositivo o se il tuo computer è infettato da spyware. Puoi leggere di più sulla modalità di navigazione in incognito e su cosa fa proprio qui.

Usare solo la modalità di navigazione in incognito non è sufficiente per garantirti l’anonimato online. Se questo è il tuo obiettivo, è importante che adotti delle precauzioni extra. Ecco una serie di azioni che ti saranno utili:

  • Usa una VPN affidabile
  • Usa il browser Tor
  • Non eseguire il login ad alcuna piattaforma se vuoi mantenere una sessione anonima
  • Usa un motore di ricerca anonimo come DuckDuckGo
  • Evita di aggiungere segnalibri alle pagine web
Giornalista di tecnologia
Ronella è da sempre attenta a come possiamo rendere la nostra società digitale il più sicura possibile. Il grande sviluppo della tecnologia informatica ci pone sempre di fronte a nuovi problemi di sicurezza. Perciò Ronella desidera creare più consapevolezza sul tema della sicurezza informatica e sensibilizzare gli utenti su rischi e insidie della rete.