What is Tor Featured Image

Il browser Tor: cos’è e perché usarlo?

Ultima modifica: 3 Maggio 2020
Tempo di lettura: 14 minuti, 50 secondi
Clicca qui per una breve guida su come installare Tor
Sintesi: cos'è Tor e come si installa?

Tor è un browser internet che permette agli utenti di navigare nel web in modo anonimo. Dà anche accesso al dark web. La rete mondiale di server di Tor è creata appositamente per le comunicazioni in forma privata. Se vuoi iniziare a utilizzare il browser Tor, puoi seguire questi passaggi:

  1. Procurati una VPN adeguata per proteggerti online
  2. Vai al sito web del progetto Tor
  3. Scarica il browser Tor adatto al tuo sistema operativo
  4. Installa il browser
  5. Clicca su “Connetti”

Ora sei pronto a navigare in tutti gli angoli del world wide web con il browser Tor. Non sai quale VPN può proteggerti meglio durante l’utilizzo di Tor? Noi ti consigliamo CyberGhost:

Per maggiori informazioni su Tor e la guida dettagliata all’installazione, consulta il nostro articolo completo qui sotto.

TorSe sei interessato alla privacy e all’anonimato online, probabilmente hai sentito parlare di Tor. Per molti, Tor è la base della vera libertà su internet. Ma cos’è esattamente Tor? Come funziona e perché usarlo? Quali sono le principali differenze tra il browser Tor e le altre soluzioni legate alla privacy, come una VPN o un server proxy? Leggi tutte le informazioni al riguardo in questo articolo!

La sicurezza prima di tutto: fai attenzione quando inizi a usare Tor!

Capiamo perfettamente il tuo entusiasmo nel voler sperimentare tutte le possibilità offerte da Tor. Tuttavia, alcune di queste possibilità comportano grandi rischi. Un esempio è il dark web. Tor ti dà accesso a questa parte oscura di internet, ma tu non dovresti cercare di accedervi senza sapere esattamente con cosa avrai a che fare. Ecco perché, prima di parlarti ulteriormente di Tor, ti mostreremo alcune misure che puoi prendere per rimanere al sicuro durante l’utilizzo del browser Tor, specialmente quando visiti il dark web.

Prima di tutto, controlla le impostazioni di sicurezza di Tor. Tor utilizza un sistema di crittografia dei dati molto efficace e affidabile, come vedremo tra poco. Comunque, l’utilizzo delle impostazioni di sicurezza di Tor può rendere la tua esperienza online molto più sicura. Inoltre — anche se questo potrebbe essere abbastanza ovvio per molti — è importante che non clicchi mai i link sconosciuti né visiti i siti web di cui non ti fidi. Naturalmente, questi accorgimenti sono validi a prescindere dal browser e dalle misure di sicurezza che stai utilizzando. Infine, ti consigliamo di usare una VPN (virtual private network) affidabile e sicura.

Utilizza una VPN per rimanere al sicuro quando usi Tor

L’utilizzo simultaneo di una VPN e di Tor garantisce una migliore crittografia dei dati. Oltre a ciò, la VPN nasconde il tuo indirizzo IP mostrando l’IP del server VPN che stai utilizzando anziché il tuo “vero” indirizzo IP statico. Questo significa che sei molto più al sicuro durante la navigazione. Un provider VPN che consigliamo per una maggiore sicurezza durante l’utilizzo del browser Tor è CyberGhost. Questo provider offre un sistema a doppia cifratura molto affidabile e sicuro, è davvero conveniente e prevede anche una garanzia di 45 giorni soddisfatti o rimborsati. In pratica puoi provare questa VPN per vedere se funziona bene per te senza doverti impegnare con un abbonamento annuale.

CyberGhost
Promozione:
Prova Cyberghost a 2,75 € al mese!
9.3
  • Estrema facilità d’uso
  • Alta qualità a un prezzo basso
  • Possibili sia torrent che Netflix
Visita CyberGhost

Che cos’è Tor?

Il team di Tor (The Onion Router) fornisce un software gratuito open-source per navigare in internet in modo anonimo. Originariamente la rete Tor è stata sviluppata con l’aiuto della marina americana. Serviva per permettere alla marina degli Stati Uniti e ad altre organizzazioni militari di comunicare online in forma anonima. Oggi Tor focalizza principalmente l’attenzione sul suo browser e sullo sviluppo di pochi altri strumenti per la privacy, di cui parleremo brevemente più avanti.

Come abbiamo accennato prima, il browser Tor apporta grandi benefici alla tua privacy online ed, entro certi limiti, alla tua sicurezza. Il browser utilizza una vasta rete globale di server: la rete di Tor. Quando utilizzi il browser Tor, i dati passano attraverso i diversi server (o “nodi”) di Tor. Il traffico è completamente criptato e viene lentamente decodificato, uno strato alla volta, nei diversi nodi. Pertanto chiunque stia cercando di identificarti in base al tuo traffico online si troverà davanti l’ultimo server attraverso cui è passato il tuo traffico dati: il “nodo di uscita”. In altre parole il browser Tor rende impossibile, o almeno molto difficile, identificare i propri utenti.

Tor Network Nodes Italian

Per accedere alla rete Tor è sufficiente che scarichi il browser Tor. Mentre usi il browser Tor, ogni tua attività online sarà automaticamente criptata e “anonimizzata” attraverso il processo sopra descritto.

Uno svantaggio che viene spesso sottolineato è che il browser Tor è generalmente molto più lento rispetto alla normale connessione internet. Dato che il tuo traffico online transita attraverso vari nodi, la connessione internet segue un percorso più lungo e quindi diventa notevolmente lenta.

Per cosa si usa Tor?

Sebbene in origine il software sia stato sviluppato per scopi militari, Tor si è evoluto in uno strumento che può essere utile a tutti — specialmente a chi ha qualcosa da nascondere o può comunque trarre vantaggio dall’anonimato online. Molti giornalisti e attivisti politici usano Tor per evitare di essere perseguiti. Di solito, queste persone vivono in paesi dove le autorità potrebbero punirli per i pensieri e le opinioni che desiderano condividere online.

Allo stesso modo, i giornalisti usano Tor per proteggere le loro fonti. Se una fonte non vuole rischiare di essere identificata, può comunicare informazioni sensibili attraverso il browser Tor. Non solo coloro che forniscono informazioni sono presenti su Tor, ma anche i consumatori. Molte persone usano il browser Tor per accedere a contenuti geo-limitati, per aggirare la censura e per visitare specifici siti web. Dopo tutto molte pagine, come quelle del dark web, non sono visibili utilizzando un “normale browser” come Safari o Firefox.

Un altro gruppo ben noto di persone che usano Tor è quello dei denunciatori. Ad esempio, uno degli utenti e sostenitori più importanti di Tor è Edward Snowden, che ha rivelato documenti su programmi di sorveglianza segreti negli Stati Uniti. Allo stesso modo, Tor può essere utilizzato da dipendenti che vogliano rivelare segreti aziendali o governativi oppure denunciare attività illecite o immorali.

Il lato oscuro di Tor

Anche se questo può sembrare molto positivo, non tutti usano Tor per quella che si potrebbe definire “una nobile causa”. Per esempio, molti hacker e cybercriminali usano Tor per restare anonimi mentre conducono affari illegali. Tor è particolarmente utile ai criminali, perché fornisce l’accesso al dark web. Questa parte oscura di internet contiene molteplici reti illegali come l’ex mercato illegale di Silk Road. Questa era una vasta rete dove la gente comprava e vendeva ogni sorta di articoli fuori legge, come droghe illegali e armi da fuoco. In breve, molti criminali usano Tor per evitare di essere scoperti quando gestiscono attività illecite.

Tor non viene utilizzato unicamente per ottenere l’anonimato online. Rende anche possibile ospitare siti web accessibili solo a persone che utilizzano il browser Tor. Infatti, qualsiasi sito web ospitato tramite la rete Tor non viene indicizzato né rilevato dai motori di ricerca comuni come Google Chrome o Mozilla Firefox. Perciò tali siti appartengono al dark web.

Tor è legale?

L’uso di Tor in sé è completamente legale nella maggior parte delle giurisdizioni, specialmente nel “mondo occidentale”. Tuttavia come abbiamo detto alcuni usano Tor per attività illegali, per via dell’anonimato che il software contribuisce a garantire. L’uso di Tor non rende queste attività meno illegali. Pertanto, ti consigliamo vivamente di astenerti da tali pratiche.

Privacy e limiti nella sicurezza di Tor

Tor è utile, ma ha sicuramente le sue imperfezioni. Navigare con Tor non garantisce l’anonimato tanto quanto si potrebbe sperare. Anche se il personale di Tor lavora costantemente per migliorare la protezione, il software è stato violato in passato. Tor ha sottolineato che non è stata violata la rete né il sistema, ma solo singoli browser. Anche se questo potrebbe rassicurare almeno in parte gli utenti, tuttavia dimostra che Tor in sé non è perfetto come misura di protezione della privacy.

Con l’aiuto degli internet provider, talvolta le forze dell’ordine sono in grado di svelare l’identità degli utenti di Tor. Tuttavia, lo fanno solo in modo selettivo. Quando accade qualcosa di sospetto, le organizzazioni ufficiali possono provare a smascherare un sito web o un individuo. Finché rispetti la legge, tutto dovrebbe andar bene. Ma devi tenere conto che l’utilizzo del browser Tor, che molti associano ad attività illegali nel dark web, potrebbe rendere le autorità più inclini a monitorarti.

Più privacy non significa più sicurezza

“Privacy” non è necessariamente sinonimo di “sicurezza”. Tor non può garantire che sarai al sicuro da attacchi informatici e cybercriminali mentre utilizzi il browser. La rete Tor è incredibilmente difficile da hackerare, il che è amplificato dal fatto che il suo codice è open-source. Tuttavia, lo stesso non vale per il tuo browser, che è relativamente facile da hackerare. Anche gli attacchi man in the middle — cioè che alterano segretamente le comunicazioni tra due parti — sono ancora possibili su Tor con la complicità degli ISP. Fortunatamente gli sviluppatori di Tor sono ben consapevoli di questi rischi e lavorano costantemente per migliorare il software Tor, consentendo agli utenti di proteggersi più facilmente.

Se desideri utilizzare Tor, assicurati sempre di scaricare la versione più recente. È chiaro che Tor ha dei limiti, ma è costante il suo lavoro per garantire un software migliore e più sicuro. Sarai in grado di beneficiarne solo se mantieni il tuo sistema il più aggiornato possibile.

Tor è il browser che fa per te?

Per l’utente medio di internet, l’anonimato offerto da Tor non è un incentivo sufficiente per iniziare a utilizzare il software. Questo è dovuto principalmente al fatto che la crittografia rende la connessione decisamente lenta. Oltretutto, come abbiamo accennato in precedenza, la sorveglianza online costa tempo e denaro e i governi non possono — e molto probabilmente non vogliono — spiare ogni singolo civile. Piuttosto, devono concentrarsi su comportamenti online sospetti. Ecco perché la maggior parte delle persone che usa internet, ad esempio per guardare video divertenti sui gatti o cercare su google la pizzeria più vicina, molto probabilmente non ha bisogno di usare il browser Tor.

VPN: un’alternativa a Tor

VPN on mobileMentre è possibile navigare in modo relativamente anonimo con Tor, il browser non rende anonime né protegge tutte le altre attività in internet. Le app che funzionano fuori dal browser non vengono protette dalla rete Tor. Se vuoi essere sicuro che tutte le tue attività online siano criptate e anonimizzate, una VPN può essere la soluzione migliore per te. Ad esempio, se il tuo obiettivo è proteggere la tua connessione da criminali informatici quando utilizzi una rete Wi-Fi pubblica, può esserti molto utile una VPN.

Una VPN ti consente di utilizzare internet senza restrizioni. Ti aiuta ad aggirare qualsiasi censura geografica e restrizione geografica in generale, come ad esempio le restrizioni imposte da Netflix. Inoltre una VPN cripta tutto il tuo traffico dati e ti assicura navigazione e download in modo completamente anonimo. La maggior parte delle VPN di buon livello offre anche una velocità di internet di gran lunga superiore rispetto al browser Tor. Questo significa che lo streaming, il download e il gioco sono generalmente molto più facili e meno frustranti con una VPN che con il browser Tor.

Esistono, tuttavia, anche alcune cose che una VPN non può fare. Non ti dà accesso al dark web, prima di tutto. Se usi una VPN mentre visiti il dark web, questa ti aiuta a proteggerti da malware, attacchi online e altri pericoli. Un secondo vantaggio di Tor rispetto alle VPN è che Tor è completamente gratuito. Al contrario la maggior parte delle VPN di buon livello comporta dei costi mensili, di solito bassi.

Dovrei usare Tor?

Se sia opportuno o meno per te usare Tor dipende molto dalle tue esigenze. Tor è un software per la privacy gratuito, facile da utilizzare e di solito molto efficace. Ti dà accesso al dark web e ha diverse opzioni per proteggere la tua sicurezza online. D’altra parte, Tor è piuttosto lento e apre la porta a molti, molti pericoli online. Se preferisci una connessione veloce, ad esempio per lo streaming, il download e il gioco, ti consigliamo una VPN. Dai un’occhiata sul nostro sito a recensioni delle VPN e strumenti di confronto, per vedere quale VPN è più vicina a ciò che desideri.

Qual è la differenza tra Tor e un server proxy?

A parte Tor e le VPN, puoi anche scegliere di aumentare la tua privacy e sicurezza online utilizzando un server proxy. Ma generalmente i server proxy funzionano bene solo per scopi e situazioni specifiche; ad esempio, l’accesso a The Pirate Bay. E comunque molti considerano i server proxy meno efficaci e sicuri di Tor o di una buona VPN. Tuttavia, spesso ci si chiede in cosa differisca un proxy rispetto a Tor. Ecco perché ora daremo un’occhiata alle principali differenze.

Come funziona un server proxy?

Un server proxy, proprio come una VPN o Tor, è un modo per far passare il tuo traffico online attraverso un server diverso, che (in senso figurato) si trova tra il tuo computer e il “server di destinazione” dei dati. Questo server è il proxy, che viene messo a disposizione dal suo proprietario. La configurazione utilizzata per il proxy è spesso molto semplice: coloro che utilizzano il servizio inviano i propri dati attraverso lo stesso server. Tutte queste persone ottengono lo stesso indirizzo IP “fittizio”.

Anonymous Browsing Proxy Server

Perché Tor e una VPN ti proteggono meglio dei proxy

Gli utenti tendono ad apprezzare i proxy perché molti di essi sono gratuiti. Questo tuttavia non significa che i proxy siano effettivamente la migliore soluzione ai tuoi problemi online. I server proxy offrono solo un certo grado di anonimato e sicurezza online. Ad esempio, a differenza di Tor e delle VPN, generalmente i proxy non criptano i dati. Inoltre la privacy che un proxy offre non è pari a quella, ad esempio, di una buona e sicura VPN come PIA.

Un altro svantaggio dell’utilizzo di un server proxy è che l’host del server può visualizzare esattamente le tue attività online. In teoria potrebbe anche registrare queste informazioni, causando potenzialmente ogni sorta di problemi. Ecco perché, se sei intenzionato a usare un server proxy, dovresti sceglierne uno che sia sotto il controllo di una realtà davvero affidabile. Questo è difficile, perché il più delle volte l’identità del proprietario è sconosciuta. Per quanto ne sai, potrebbe anche raccogliere i tuoi dati o inserire annunci pubblicitari nelle pagine che visiti. In breve, un server proxy non ti offre davvero privacy e sicurezza. Almeno, non allo stesso modo di Tor o di una buona VPN.

Come si installa Tor?

Hai deciso di scaricare Tor? L’installazione sul tuo dispositivo non è affatto difficile. Segui i passaggi successivi e sarai in grado di utilizzare il browser Tor in pochi minuti.

Passaggio 1: Vai al sito web di Tor e clicca sul pulsante per il download nell’angolo in alto a destra dello schermo.

Tor installatie download button

Passaggio 2: Ti troverai sulla pagina di download. Seleziona il tuo sistema operativo scegliendo una delle quattro icone mostrate di seguito. Come vedrai, puoi scegliere tra Windows, Mac, Linux o Android. Se desideri scaricare il browser in una lingua specifica, puoi cliccare su “Download in another language or platform” (Scarica in un’altra lingua o piattaforma).

Tor Installation Operating Systems

Passaggio 3: Un file verrà scaricato sul tuo computer. Apri questo file per avviare il processo di installazione. Scegli la tua lingua preferita, quindi premi “OK”.

Tor Installer Language

Passaggio 4: Apparirà il Tor Browser Setup. Scegli la cartella di destinazione (di solito non è necessario cambiare nulla qui e il programma di installazione creerà automaticamente una nuova cartella per Tor). Quindi, premi “Installa”.

Tor Install Wizard Location

Passaggio 5: Durante il processo di installazione, puoi optare per l’avvio automatico di Tor al termine. Se non lo hai fatto, dovrai aprire Tor tu stesso, cercando il programma. La prima volta che il browser viene aperto, vedrai la schermata mostrata di seguito. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente cliccare su “Connect” (Connetti) e iniziare. E se attualmente ti trovi in un paese che censura attivamente Tor, come la Turchia, la Cina o l’Egitto? In questo caso è meglio che clicchi prima su “Configure” (Configura). Tor ti aiuterà a configurare il tuo browser in modo da non avere difficoltà per le restrizioni online del tuo paese.

Tor Browser Connect

Passaggio 6: Una volta terminata la configurazione, premi “Connect” (Connetti) e il browser Tor si aprirà. Ora puoi utilizzare Tor liberamente.

Tor Browser Window

Altri progetti di Tor

OrbotA parte il suo browser, Tor ha parecchi altri progetti, tutti correlati alla privacy online. Il “progetto Tor”, come viene chiamato il team, lavora costantemente su come proteggere la privacy online dei propri utenti e lotta per la libertà online. Ad esempio, uno dei progetti di Tor è Orbot: un’app proxy gratuita per dispositivi Android. Utilizza la stessa rete di nodi del browser per veicolare le informazioni dell’utente nel web. Orbot contribuisce alla privacy online e cripta il traffico internet dell’utente. Proprio come il browser, è solo per Android.

OoniUn altro progetto del team di Tor è OONI, che si concentra sul rilevamento delle restrizioni online. OONI, che sta per Open Observatory of Network Interference, monitora la censura di internet in tutto il mondo. Dal 2012, è in corso lo sviluppo di questo software gratuito, progettato per rilevare i blocchi online. Il software non protegge il dispositivo dell’utente, né aggira le restrizioni che trova. È semplicemente un mezzo per avere un’idea della situazione globale relativa alle restrizioni e alla censura online. Per maggiori informazioni su quanto rilevato da OONI, visita il sito web di OONI.

Tor MessengerNon tutti i progetti di Tor sono ancora in corso. In passato il progetto Tor ha creato un programma di chat che criptava tutte le comunicazioni: Tor Messenger. Con questo programma, era possibile utilizzare tutti i normali servizi come Google Talk, Facebook Messenger e Twitter, ma i dati della chat diventavano anonimi. Non era possibile conservare i log, quindi i messaggi erano tutti completamente sicuri. Tuttavia, gli aggiornamenti di Tor Messenger si sono fermati ad aprile 2018. Questo significa che il software non è più sicuro come una volta. Perciò non raccomandiamo più l’uso di Tor Messenger.

Considerazioni conclusive

Tor è un grande protagonista nel mondo della privacy online. Il suo browser offre agli utenti la libertà di visitare qualsiasi sito web e offre loro un certo grado di anonimato online. Tuttavia, questa protezione è limitata al browser e non copre tutte le attività in internet, come avviene con una VPN. Inoltre, Tor è spesso controllato a vista dalle forze dell’ordine, perché le imprese fuori legge e i criminali utilizzano spesso il browser per attività illegali. Il servizio è gratuito e facile da scaricare, ma ha i suoi limiti. Se decidi di utilizzare il browser Tor, fai sempre attenzione con siti web non regolamentati e proteggiti dal malware con un software antivirus adeguato. Ti consigliamo inoltre di utilizzare altre misure di sicurezza in combinazione con Tor, come una buona VPN. Se ti proteggi adeguatamente e ponderi bene le tue scelte, il browser Tor può offrirti un’esperienza in internet divertente, anonima e gratuita.

Analista della sicurezza informatica
David è analista della sicurezza informatica e uno dei fondatori di VPNOverview.com. Interessato al tema dell’identità digitale, con particolare attenzione al diritto alla privacy e alla protezione dei dati personali.

Altri articoli della ‘Navigazione anonima’ sezione

Commenti
Invia un commento
Invia un commento