VPN vs Proxy Featured Image

VPN e proxy a confronto: qual è la differenza?

Ultima modifica: 27 Novembre 2019
Tempo di lettura: 15 minuti, 58 secondi
Clicca qui per una breve sintesi di questo articolo
Qual è la differenza tra un proxy e una VPN?

Sia le VPN che i proxy possono aiutarti a modificare o a nascondere il tuo indirizzo IP. Puoi utilizzare entrambi questi servizi per sbloccare contenuti online con restrizioni, ad esempio. Tuttavia, un proxy non ti dà alcun tipo di protezione aggiuntiva. Inoltre, i proxy sono molto meno sicuri rispetto alle connessioni VPN.

Se davvero vuoi navigare nel web in modo anonimo e sicuro, la tua scelta dovrebbe ricadere su una VPN. Le VPN inviano tutte le tue attività online attraverso un tunnel criptato, quindi diventa molto più difficile per soggetti esterni controllare il tuo comportamento online. Un proxy non ti fornisce questo livello di sicurezza.

Vuoi provare una VPN affidabile e conveniente? Noi ti consigliamo NordVPN.

VPN and proxy on scales

Quando desideri navigare in modo anonimo, puoi utilizzare una VPN o un proxy.

Sia le VPN che i proxy possono modificare la posizione geografica mostrata, consentendoti di aggirare le restrizioni geografiche dei siti web. Pensa ai molti servizi di streaming che non ti permettono di visualizzare i loro contenuti quando non sei nel paese giusto. Sebbene le VPN e i proxy possano entrambi rappresentare una soluzione, i due funzionano in modo completamente diverso. Anche la stessa parola “proxy” è un termine ampio con molti significati diversi. Ci sono, ad esempio, proxy pubblici e privati con funzioni differenti.

Quindi qual è l’esatta differenza tra una VPN e un proxy? Quale dei due è meglio usare? Anche se hanno funzioni simili, i modi in cui impostano la tua connessione internet sono molto diversi. Spiegheremo quali sono queste differenze, come funzionano i vari server proxy, e quali i pro e i contro sono collegati ai proxy e alle VPN.

Server proxy

Un server proxy è un server che sta tra il tuo computer e internet. Quando vai online con un proxy, tutto il tuo traffico internet passa prima attraverso il proxy. Per questo motivo, sembrerà che i tuoi dati provengano direttamente dal proxy e non dal tuo computer o dal tuo indirizzo IP. Mentre i server VPN criptano automaticamente tutti i dati, un proxy non fa altrettanto. Perciò un proxy è in grado di gestire un numero enorme di connessioni simultanee da parte di diversi utenti (di solito, decine di migliaia). Molti provider VPN offrono ai clienti anche la possibilità di utilizzare un servizio proxy a parte.

Anonymous Browsing Proxy Server

I server proxy sono in grado di comunicare con internet in diversi modi. A tale scopo, utilizzano uno di questi due protocolli: HTTP o SOCKS.

Server proxy HTTP

Il protocollo HTTP è stato progettato per interpretare qualsiasi traffico a livello HTTP. I proxy che lo utilizzano sono in grado di funzionare solo con le pagine web. Ogni indirizzo che inizia con http:// o con il più sicuro https:// sarà coperto dal proxy. Di conseguenza, se un proxy utilizza il protocollo HTTP sarà efficace quando si usa il browser. Accettando solo richieste HTTP, questo proxy è un po’ più veloce delle VPN e dei proxy SOCKS, che devono elaborare più dati. Oltre a questo, un proxy HTTP può aiutarti ad aggirare alcune restrizioni geografiche online. Infine i proxy HTTP sono spesso gratuiti o comunque molto economici.

Lo svantaggio principale di un proxy che utilizza il protocollo HTTP è che i dati possono essere rintracciati facilmente. Se utilizzi Flash o JavaScript, che il protocollo HTTP non è in grado di gestire, molti siti saranno in grado di rilevare il tuo vero indirizzo IP malgrado il proxy. Oltre a questo, i proxy non criptano i tuoi dati, permettendo agli hacker, alle istituzioni, ai sistemi di sicurezza e al tuo ISP di seguire ogni tuo passo. Se sei su un sito web HTTPS, il tuo traffico dati non sarà monitorato da terze parti. Tuttavia il tuo indirizzo IP resterà visibile. Un ultimo svantaggio dei proxy HTTP è che dovrai configurare il proxy separatamente su ogni browser utilizzato. Questo ti costerà molto tempo e fatica extra.

Per riassumere brevemente tutti i pro e i contro dei proxy HTTP, abbiamo creato una panoramica nella seguente tabella:

Pro: Contro:
Economico (spesso completamente gratuito) Utile solo per accedere ai siti web
Nasconde il tuo indirizzo IP Il tuo IP potrebbe essere facilmente scoperto
Veloce da usare I dati HTTP non vengono criptati e restano esposti agli hacker
Fornisce l’accesso ad alcuni siti web con restrizioni Richiede una configurazione separata su ogni browser

Server proxy SOCKS

Oltre all’HTTPS, i server proxy possono utilizzare un secondo protocollo: SOCKS. I server proxy SOCKS possono fare di più che interpretare le pagine web. Filtrano anche tutto il resto del traffico internet; ad esempio le app per email, le chat IRC e i programmi di torrenting per il download. In questo modo hai un anonimato maggiore e non solo correlato al browser.

Poiché i proxy SOCKS processano più dati rispetto ai proxy HTTP, di solito sono anche molto più lenti. E presentano gli stessi problemi di sicurezza: sei comunque esposto agli hacker e il tuo IP può essere scoperto, anche se non tanto facilmente quanto con un proxy HTTP. Infine, il proxy SOCKS va configurato separatamente per ogni singolo software, come BitTorrent.

Un proxy SOCKS ha sia vantaggi che svantaggi rispetto a un proxy HTTP. Tuttavia, può essere molto utile in circostanze specifiche. Se, ad esempio, vuoi solo nascondere la tua identità per scaricare i torrent da BitTorrent, è sufficiente un proxy SOCKS che utilizza una connessione SSL sicura (una connessione con livelli di crittografia certificati). Comunque, se hai l’intenzione di scaricare documenti o file illegali su internet, tieni sempre presente le normative locali su questo tipo di download.

Pro: Contro:
Nasconde il tuo indirizzo IP Più lento di un proxy HTTP
Fornisce l’accesso ad alcuni siti web con restrizioni Non cripta il tuo traffico dati, lasciandolo esposto agli hacker
Elabora ogni forma di traffico internet (compresi i torrent) Richiede una configurazione individuale su ogni parte del software
Protezione sufficiente per l’uso anonimo di BitTorrent.

Server proxy pubblici o privati

I server proxy possono eseguire molti compiti diversi. Per distinguerli tra loro è possibile classificarli in base al funzionamento. Ma prima, vediamo la differenza tra proxy privati e pubblici.

Server proxy pubblici

Free Proxy List

I server proxy pubblici o aperti sono proxy che chiunque può utilizzare liberamente. Questo è possibile perché i proxy sono in grado di gestire migliaia di connessioni allo stesso tempo. Esistono molti server pubblici online, che sono tutti gratuiti da usare. Includono proxy HTTP e SOCKS, anche se più spesso sono disponibili proxy pubblici HTTP. Troverai innumerevoli liste di proxy pubblici online, se sai dove cercare. HideMyAss, ad esempio, offre un proxy pubblico gratuito sul suo sito web.

Purtroppo, i server proxy pubblici sono spesso piuttosto instabili. Questo perché un server usato da troppe persone contemporaneamente può diventare sovraccarico e smettere di funzionare. Quando un server pubblico è facilmente reperibile online, è probabile che molte persone lo utilizzino, il che può causare ogni sorta di problemi. La tua connessione potrebbe cadere senza preavviso, e di solito la velocità del proxy lascia molto a desiderare. Senza contare che trasmetterai ogni genere di dati sensibili ai proprietari di questi server anonimi. Del resto, tutto il traffico dati passa attraverso i loro server. Infine i proxy pubblici di solito non offrono alcun supporto aggiuntivo. Sta di fatto comunque che questi proxy aperti sono molto facili da usare e disponibili gratuitamente.

Server proxy privati

I server proxy privati non sono disponibili per tutti: dovrai comprarne uno spendendo un piccolo importo. Questi server sono generalmente più veloci dei proxy pubblici. Avrai bisogno di nome utente e password per poterli utilizzare. I server proxy privati tendono a essere più affidabili dei server pubblici, perché sono spesso di proprietà e sotto il controllo di aziende con una buona reputazione. Di solito offrono un supporto aggiuntivo e un software configurato per l’uso personale. BTGuard e TorGuard, ad esempio, hanno entrambi server preconfigurati, perfetti per scaricare i torrent. Questi proxy offrono servizi specializzati per i torrent SOCKS, mentre delle VPN possono offrire servizi sia HTTP che SOCKS.

Diversi tipi di proxy

Un proxy può essere pubblico o privato. A parte questo, però, c’è un altro modo per suddividere i proxy, vale a dire in base alla funzione. Ci sono proxy web, proxy trasparenti, proxy anonimi, reverse proxy e altro ancora. Spiegheremo brevemente ognuna di queste categorie.

Proxy web

Un servizio di proxy web, come quello offerto da CyberGhost, stabilisce una connessione con un server HTTP pubblico. Nel momento in cui invii una richiesta web online, il proxy la acquisisce. Quindi modifica la richiesta e successivamente la invia alla sua destinazione originale. Con un proxy web, sarai in grado di navigare ovunque all’interno del browser in modo più anonimo senza dover scaricare o installare del software aggiuntivo. Non dovrai nemmeno configurare il browser. Inoltre, questi proxy web sono spesso completamente gratuiti.

Purtroppo, i proxy web hanno anche i loro svantaggi: tendono a utilizzare molti annunci pubblicitari, che visualizzerai sullo schermo. Inoltre tendono a essere più lenti e supportano solo in parte Flash Player e JavaScript. In più, molti siti web bloccano gli indirizzi IP appartenenti a questi proxy, impedendoti di accedere alle informazioni contenute nelle loro pagine mentre utilizzi il proxy. Tutti i problemi di sicurezza che emergono quando utilizzi un server HTTP sono rilevanti anche per i proxy web: non sono molto sicuri e non possono garantire l’anonimato completo durante la navigazione.

I proxy web sono molto facili da usare. Malgrado questo, i loro problemi di velocità, sicurezza e accesso bloccato ne limitano significativamente l’utilità. Per una protezione adeguata e una connessione più veloce, è meglio utilizzare un diverso tipo di proxy.

Proxy trasparente

Un proxy è trasparente quando non può essere visto dagli utenti. Si potrebbe dire che è “invisibile”, in questo senso. Come per i proxy web, non serve la configurazione nel browser. L’uso di un proxy trasparente è “obbligatorio” in molti casi, anche se l’utente non ne è a conoscenza. Un proxy trasparente si frappone tra utente e servizio. L’utente non può vedere che i suoi dati sono inviati prima attraverso un proxy, mentre il fornitore del servizio può farlo.

Il vantaggio principale dei proxy trasparenti è che aumentano la velocità di utilizzo di internet tramite il caching. Ad esempio, quando accedi alla rete Wi-Fi gratuita di Starbucks come nuovo utente, devi prima accettare le condizioni. Questa schermata con le condizioni utente è una pagina memorizzata nella cache fornita dal proxy. Nel momento in cui clicchi per accettare, vieni indirizzato direttamente al servizio effettivo. In altre parole, all’inizio vieni indirizzato a una copia del sito web precedentemente salvata. Grazie a questo meccanismo, con un proxy diventa più facile e veloce utilizzare una grande rete.

Se cerchi un proxy che nasconda il tuo indirizzo IP, la soluzione giusta per te non è un proxy trasparente. Questo tipo di proxy invia direttamente il tuo indirizzo IP al servizio. Pertanto, non fornisce alcun anonimato e offre solo facilità d’uso e maggiore velocità.

Proxy anonimo

Contrariamente a un proxy trasparente, un proxy anonimo nasconde il tuo indirizzo IP. I servizi che utilizzi mentre ti connetti attraverso questo proxy saranno in grado di vedere che qualcuno ha visitato il loro sito web con un proxy, ma non sapranno individuarlo. Infatti non possono vedere il tuo vero indirizzo IP, ma solo l’IP del server proxy. Questo tipo di proxy generalmente funziona abbastanza bene per aumentare l’anonimato online.

Tuttavia, non è una soluzione garantita. A parte i proxy anonimi regolari, ci sono proxy anonimi “estremi” (o ad alto anonimato). Questi server non rivelano nemmeno ai siti web che sono un proxy, mentre un normale proxy anonimo è rilevabile.

Proxy inverso

Un proxy inverso, o reverse proxy, fa esattamente l’opposto di un normale proxy. Invece di proteggere i dati dell’utente internet che naviga, protegge il server web su cui viene utilizzato. Un reverse proxy può essere utilizzato per proteggere i dati online su una pagina mediante un firewall. L’accesso a queste pagine specifiche può essere dato o negato dal proxy. In questo modo, i clienti di una certa banca non saranno in grado di navigare accidentalmente nell’ambiente bancario di uno sconosciuto. Oltre a ciò i reverse proxy sono spesso utilizzati per memorizzare nella cache le pagine statiche, assicurando che il server non si sovraccarichi facilmente.

VPN

Al posto di un proxy, è possibile utilizzare anche una VPN. Una Virtual Private Network (VPN) crea un tunnel crittografato tra il computer e il server. L’unica cosa che il tuo ISP, gli hacker, o magari le istituzioni saranno in grado di vedere è che la tua connessione proviene dall’IP del tuo server VPN. Tutte le tue attività online, il tuo IP reale, la posizione e i download rimarranno nascosti dietro la crittografia VPN. Inoltre, una VPN consente di accedere a più posizioni di server diversi, il che significa che sei in grado di raggiungere ogni tipo di pagina geo-limitata e servizio che altrimenti non sarebbe a tua disposizione. Una VPN funziona in questo modo:

How does a VPN work Italian

Non tutte le VPN sono uguali. Anche se tutte servono più o meno allo stesso scopo, ci sono vari ulteriori fattori da prendere in considerazione. Qui vedremo tre importanti considerazioni su cui riflettere. Per maggiori informazioni su come i provider VPN affrontano questi e altri aspetti, consulta le nostre dettagliate recensioni sulle VPN.

Vuoi iniziare subito con una VPN di buon livello? Dai un’occhiata a NordVPN.

NordVPN
Promozione:
Solo 3,11 € al mese per un abbonamento di 2 anni
9.1
  • Eccellente protezione e vasta rete di server
  • App bella e piacevole
  • Non conservazione dei log
Visita NordVPN

Politica di logging

L’unico soggetto in grado di vedere il tuo comportamento online quando utilizzi una VPN è il provider VPN. Dopo tutto, il traffico dati viene inviato attraverso il suo server. Pertanto è importante che tu scelga un provider VPN affidabile, che non salva le informazioni che ti riguardano. Altrimenti sarebbe vanificato tutto ciò che la VPN rappresenta, cioè una garanzia di anonimato e sicurezza online.

I cosiddetti log con i tuoi dati che il tuo provider VPN può registrare ti espongono a un rischio. Le autorità potrebbero obbligare il provider a mostrare loro i tuoi dati. Pertanto, è sempre importante che verifichi se la VPN prescelta ha una politica di no-logging. Se è così, la VPN si impegna a non memorizzare il tuo traffico dati, in modo che neppure altri soggetti siano in grado di vederlo.

Facilità d’uso

Se desideri impostare una connessione VPN sul tuo dispositivo, dovrai scaricare e installare un servizio VPN. In alcuni casi serve che configuri il computer o il dispositivo mobile per far funzionare la VPN. Di solito, questo è un processo abbastanza semplice: molti provider hanno guide di installazione dettagliate, utilizzabili anche quando non si è molto abili col computer. Non appena la tua VPN sarà installata e attivata, tutti i tuoi dati online saranno inviati in modo sicuro attraverso il tunnel VPN. Non importa quale programma o browser utilizzi: tutto il traffico è coperto.

Il software fornito dai servizi VPN può essere molto diverso. Alcuni provider possono avere un’app semplice e strutturata, utilizzabile con facilità. Altre VPN possono scegliere di aggiungere opzioni aggiuntive al software, rendendo il client leggermente ingombro e più difficile da usare. A seconda di ciò che desideri, puoi preferire un tipo di client a un altro.

Prezzo

Un abbonamento VPN di solito non è gratuito. Fortunatamente, i prezzi non sono troppo alti: con pochi euro al mese avrai già una VPN molto buona. A confronto con un proxy web gratuito, può sembrare eccessivo, ma in cambio otterrai una protezione extra e la migliore crittografia. Ci sono anche alcune VPN gratuite di discreto livello sul mercato. Se opti per una VPN gratuita però, dovresti fare attenzione. Le VPN buone e affidabili prevedono spesso limiti di velocità o di dati, ma sono di gran lunga preferibili alle molte VPN gratuite fasulle che si trovano online, che spesso non funzionano o sono piene di malware. Una buona VPN gratuita ti darà comunque una protezione migliore di un proxy.

Se vuoi una protezione completa senza limitazioni, ti consigliamo di mettere da parte qualche euro al mese e utilizzare comunque una VPN a pagamento. Rispetto a un proxy, una VPN renderà la tua esperienza internet molto più sicura e anonima. Oltretutto se scegli un provider economico, come Surfshark, avrai l’offerta migliore possibile.

Per renderti più facile la scelta tra VPN e proxy, abbiamo elencato i pro e i contro delle VPN nella tabella sottostante.

Pro VPN: Contro VPN:
La tua attività su internet è ben protetta Prezzo
Elevati livelli di crittografia Possibilità di log
Veloce da usare
Disponibile in molti paesi/numerose ubicazioni di server

Cosa è meglio: VPN o proxy?

A livello di privacy e sicurezza, le VPN superano di gran lunga i proxy. Mentre i proxy nascondono il tuo IP, non offrono molto altro dal punto di vista della protezione. Detto questo, puoi scegliere di utilizzare un proxy per situazioni specifiche. Anche se le VPN forniscono molta più crittografia e sicurezza rispetto ai proxy, potrebbero non essere sempre necessarie, a seconda dello scopo a cui sono destinate e al modo in cui desideri gestire la tua privacy online.

Quando utilizzare un proxy

  • Aggirare un firewall o un geoblocco: Quando tenti di accedere a un servizio di streaming limitato o a un sito web, può essere sufficiente un server proxy. Tuttavia, questo vale solo se non trasmetti dati sensibili e non hai necessità di nascondere le tue attività online. Devi anche essere consapevole del fatto che alcuni servizi come Netflix hanno una tecnologia anti-proxy e possono bloccare le connessioni dai server proxy.
  • Quando utilizzi un sistema operativo obsoleto: I proxy non richiedono l’installazione di un software per il loro funzionamento. Questo può andare a tuo favore se hai un sistema operativo lento o obsoleto. Le VPN possono rallentare la velocità di navigazione, mentre in particolare i proxy HTTP influiscono a malapena sulle prestazioni del computer. Ci sono anche server proxy per il caching che possono memorizzare copie dei siti web che visiti spesso in modo da ridurre la banda utilizzata e aumentare le prestazioni del tuo computer.

Quando utilizzare una VPN

  • Navigazione in internet: Se navighi in internet o accedi a informazioni sensibili online, una VPN cripta i tuoi dati e li protegge da hacker e criminali informatici.
  • Connessione al Wi-Fi pubblico: Se ti connetti al Wi-Fi pubblico o ad altre reti non protette, una VPN è un must. I criminali informatici spesso si infiltrano nelle reti non protette e possono accedere a tutti i dati trasmessi in rete. Una VPN protegge da questi hacker i tuoi dati privati.
  • Accesso a contenuti con restrizioni geografiche: I proxy possono andar bene per accedere a determinati tipi di contenuti con restrizioni geografiche, ma molti servizi hanno software per bloccare i proxy. Alcuni di questi hanno anche blocchi VPN, ma generalmente è possibile aggirarli utilizzando una VPN a pagamento.
  • Aggirare la censura governativa: Se vivi in un paese con censura diffusa e sorveglianza online, solo una VPN a pagamento ti permetterà di aggirare in sicurezza la censura e di nascondere la tua attività online al governo.

Considerazioni conclusive

Esistono vari motivi per reindirizzare il tuo traffico online con un server proxy. Puoi volere più anonimato durante la navigazione o puoi voler migliorare la tua esperienza in internet con un proxy per il caching. Le tipologie disponibili sono diverse e ognuna è utilizzabile per uno scopo diverso.

Ma una VPN è meglio di un proxy, praticamente sotto ogni aspetto. Le VPN offrono più anonimato online e proteggono tutti i tuoi dati, e non solo loro parti specifiche. Inoltre, una VPN può accelerare la tua connessione internet: se il tuo ISP riduce artificialmente la larghezza di banda della tua connessione, una VPN può aggirare l’ostacolo in modo efficace.

L’unico vero motivo per cui puoi preferire un server proxy a una VPN è il prezzo. I proxy sono semplicemente più economici delle VPN. Comunque, con un piccolo pagamento mensile hai già un servizio VPN di alta qualità, come CyberGhost, NordVPN, o Surfshark. Quasi sempre, è più intelligente pagare per garantire che i dati siano veramente al sicuro. Prima di scegliere un proxy per aumentare l’anonimato online, è meglio se prendi in considerazione una VPN gratuita con dei limiti. Tieni sempre a mente che niente in internet è sicuro e anonimo al 100%. Pertanto, dovresti sempre fare attenzione a ciò che fai online, anche quando usi un proxy o una VPN.

Analista della sicurezza informatica
David è analista della sicurezza informatica e uno dei fondatori di VPNOverview.com. Interessato al tema dell’identità digitale, con particolare attenzione al diritto alla privacy e alla protezione dei dati personali.

Altri articoli della ‘Informazioni sulle VPN’ sezione

Commenti
Invia un commento
Invia un commento