Come configurare una VPN su MacOS cover

Come configurare una VPN su MacOS

Ultima modifica: 23 Luglio 2020
Tempo di lettura: 7 minuti, 4 secondi
Clicca qui per una sintesi di questo articolo
Configurare una VPN su MacOS: guida rapida

Installare una VPN sul tuo MacOS è sempre una buona idea. A volte per farlo non puoi utilizzare il software del tuo provider VPN, ma devi configurare la connessione in autonomia. In tal caso, segui semplicemente questi passaggi:

  1. Assicurati di avere i dati di accesso corretti. Sei ancora in cerca di un provider VPN? Noi ti consigliamo ExpressVPN:
  1. Vai su Preferenze di Sistema e seleziona “Rete”.
  2. Aggiungi la connessione VPN cliccando “+” nell’angolo in basso a sinistra. Inserisci i dati di accesso corretti e scegli “Applica”.
  3. Seleziona la connessione VPN dall’elenco e clicca su “Connetti”.

Vuoi sapere come installare una VPN sul tuo Mac con il software della VPN? Desideri semplicemente maggiori informazioni? Leggi il resto del nostro articolo qui sotto.

Sei seriamente intenzionato a preservare la tua sicurezza online e vuoi assicurarti che i criminali informatici non possano accedere ai tuoi dati personali? Una VPN è la soluzione adatta a te. La connessione sicura contribuirà a proteggerti durante la navigazione. Molti utenti Mac preferiscono configurare la propria VPN su MacOS senza installare software di terze parti. Fortunatamente è possibile farlo senza difficoltà. Per rendere più semplice possibile la configurazione manuale della VPN, abbiamo creato una guida passo a passo che potrai seguire.

Nota: Prima di installare una VPN sul tuo MacOS, avrai bisogno di un abbonamento VPN e dei relativi dati di accesso. Se non hai ancora scelto una VPN, controlla quali sono le migliori VPN per MacOS  o scorri verso il basso per scoprire qual è la migliore VPN per MacOS secondo noi.

Come configurare una VPN su MacOS

Se desideri configurare una VPN su Mac, prima dovrai effettuare l’accesso al dispositivo in qualità di amministratore, in modo da avere i diritti per modificare le impostazioni di rete e di sicurezza. Se non hai questi diritti, contatta l’amministratore principale del tuo computer.

Opzionale: A seconda della VPN, può essere necessario che scarichi un certificato di sicurezza per il portachiavi di login. (È una sorta di cassaforte in cui vengono memorizzati i dati di accesso e altri dati riservati). Le informazioni sui certificati sono reperibili sul sito web del tuo provider VPN.

Se il provider utilizza un certificato, clicca con il tasto destro del mouse sul certificato nel tuo portachiavi e clicca su “Ottieni informazioni”. Assicurati che le impostazioni del tuo certificato abbiano questo aspetto:

Configurazione di una VPN su MacOS Impostazioni certificato

Passaggio 1: Vai alle impostazioni della VPN

Ora sei pronto per configurare la tua VPN su MacOS. Dovrai prima andare sulle Preferenze di Sistema. Puoi trovarle nel menu che si apre quando clicchi sul logo Apple in alto a sinistra. Clicca prima su Preferenze di Sistema, poi sull’icona Rete, come mostrato qui sotto:

MacOS Preferenze di sistema

Passaggio 2: Aggiungi una connessione VPN

Quando appare il menu Rete, clicca sulla piccola icona “+” situata sotto l’elenco delle possibili connessioni di rete.

MacOS Impostazioni di rete

Si aprirà una finestra di pop-up in cui dovrai inserire i dati della VPN:

Finestra di pop-up Tipo VPN

  1. Alla voce “Interfaccia” seleziona l’opzione “VPN” dal menu a tendina.
  2. Nel secondo campo scegli il tipo di protocollo VPN che preferisci. Le opzioni offerte dipenderanno dalle impostazioni del tuo firewall e router. In generale, il protocollo IKEv2 è il più sicuro da utilizzare quando configuri le impostazioni della VPN tramite Mac.
  3. Scegli un nome per la tua connessione VPN e digitalo nel campo in corrispondenza di “Nome Servizio”. Puoi scegliere il nome che preferisci; ad esempio, il nome del tuo provider o del tipo di connessione. Qualsiasi nome andrà bene. L’importante è che sia riconoscibile per te.

Clicca sul pulsante “Crea” e sarai pronto per passare alla fase successiva.

Passaggio 3: Configurazione della VPN su MacOS

Ora che hai aggiunto una connessione VPN, dovrai accedere al servizio VPN prescelto. Dopo aver cliccato su “Crea”, accederai a un altro menu. Ti chiederà le seguenti informazioni: Indirizzo del server, ID Remoto e ID Locale.

Configurazione VPN Indirizzo del server ID Remoto e ID Locale

Compila i campi seguendo questi passaggi:

  1. L’indirizzo del server spesso si trova nei dettagli dell’account del tuo provider VPN. Qui dovrai indicare il server della VPN che desideri utilizzare. Se non riesci a trovarlo, contatta il servizio clienti del tuo servizio VPN.
  2. Configura l’ID esterno indicando il nome del provider VPN prescelto, o semplicemente inserisci di nuovo l’indirizzo del server. A seconda del tuo provider di servizi VPN, sono possibili una o entrambe le opzioni.
  3. Inserire l’ID locale è facoltativo. Quindi sentiti libero di lasciare vuoto questo campo.
  4. Clicca sul pulsante “Impostazioni di autenticazione…”.

Passaggio 4: Autentica il tuo account e connettiti

Una volta inseriti i dettagli di connessione, dovrai inserire i dati di accesso per eseguire il login al servizio VPN. Cliccando sul pulsante “Impostazioni di autenticazione” sarai indirizzato alla seguente schermata:

Configurazione di una VPN Dettagli account

Scegli l’opzione “Nome utente” dal menu a discesa, quindi inserisci le informazioni di accesso ricevute al momento della configurazione del tuo account VPN.

Dopo aver inserito nome utente e password, potrai selezionare l’opzione “Mostra stato VPN nella barra dei menu” nella parte inferiore dello schermo. Questo farà apparire l’icona di stato della VPN nella parte superiore dello schermo. Così potrai regolare più facilmente le impostazioni. Può essere molto utile se desideri connetterti rapidamente alla rete VPN o se in seguito vorrai passare da un servizio VPN a un altro.

Infine, per creare la connessione VPN, clicca su “Connetti”. Ora hai configurato con successo la tua VPN su MacOS!

Qual è la migliore VPN per MacOS?

Se desideri utilizzare una VPN sul tuo computer Mac, ecco alcune cose che dovresti tenere presenti. In definitiva, non tutte le VPN sono adatte ai computer Mac. Potresti voler prestare attenzione a fattori quali la compatibilità con i prodotti Apple, la velocità, e le opzioni aggiuntive offerta dalla VPN. ExpressVPN si è rivelata l’opzione migliore quando abbiamo testato le VPN per Mac. Oltre a elevate velocità di connessione, questo provider VPN ha una rete con oltre 3000 server in 94 paesi.

ExpressVPN è un servizio davvero user-friendly: chiunque può utilizzarlo. Non serve una grande esperienza tecnica per poter far funzionare questa VPN. In aggiunta, il suo servizio clienti è molto efficiente. Pertanto, ExpressVPN è spesso la scelta migliore come VPN in generale.

ExpressVPN
La nostra scelta
La nostra scelta
Promozione:
3 mesi gratis con un abbonamento di un anno
9.5
  • VPN super veloce e semplice
  • Perfetta per navigazione anonima, download e streaming
  • 3000+ server in 94 paesi
Visita ExpressVPN

Vuoi conoscere altri provider VPN? Assicurati di dare un’occhiata alla nostra top 5 con i migliori provider VPN del momento!

Configurazione di una VPN su MacOS con il software della VPN

Installare la VPN attraverso le impostazioni del sistema operativo non è sempre la soluzione migliore. Se utilizzi un provider VPN a pagamento, come ExpressVPN, ti consigliamo vivamente di utilizzare il suo software ufficiale. Questo software spesso supporta più protocolli VPN e utilizza server DNS per prevenire le perdite di DNS. Inoltre, spesso include un kill switch, che interrompe automaticamente la connessione nel caso di un guasto del server della VPN. In sostanza, sarai generalmente più sicuro utilizzando il software della VPN piuttosto che configurando da solo la connessione su MacOS.

L’installazione del software VPN su MacOS funziona come segue:

Passaggi Installazione di una VPN su Desktop

  1. Abbonati a un provider VPN e crea un account.
  2. Scarica il software VPN dal suo sito ufficiale.
  3. Installa il software seguendo i passaggi indicati.
  4. Accedi al software con il tuo account. In genere si tratta di inserire la combinazione di nome utente e password che hai creato al punto 1.
  5. Facoltativo: scegli il server VPN A seconda di ciò che vuoi fare online, puoi selezionare la posizione del server più adatta. Ad esempio, vuoi vedere la versione americana di Netflix? Allora scegli un server americano. Sei all’estero e vuoi guardare online i tuoi flussi di streaming locali? Scegli semplicemente un server del tuo paese. Infine, se vuoi navigare in internet in tutta sicurezza, scegli il server più vicino a te così da garantirti la connessione più veloce.
  6. Accendi la VPN. Per la maggior parte dei software VPN, basta un clic. Se non hai scelto la posizione del server, il software probabilmente selezionerà in automatico il server più vicino o più veloce.

Perché utilizzare una VPN su MacOS?

Esistono molte ragioni per cui le persone decidono di iniziare a utilizzare una VPN. Ecco le più comuni:

  • I tuoi dati sono criptati. Questo ti garantisce una protezione extra contro hacker e criminali informatici. (E ti protegge anche da altri soggetti che potrebbero controllarti, come istituzioni e aziende);
  • Puoi utilizzare le reti pubbliche in modo sicuro;
  • La tua posizione e indirizzo IP restano nascosti;
  • Puoi scaricare torrent e altri file in forma anonima;
  • È più facile aggirare i blocchi geografici su social media e servizi di streaming (come Netflix);
  • In alcuni paesi puoi aggirare la censura;
  • Non sei più soggetto ai limiti di velocità imposti dal tuo Internet provider;
  • Puoi avere accesso a servizi normalmente utilizzabili solo all’interno della rete di un’azienda o di un’istituzione. Questo è particolarmente utile per chi lavora da casa.

In breve, la configurazione di una VPN sul tuo Mac è sempre una buona idea. Probabilmente utilizzi questo dispositivo per la maggior parte delle tue attività giornaliere in internet. Con una VPN, la tua privacy e la tua libertà online aumenteranno immediatamente.

Considerazioni conclusive

Alcuni utenti MacOS possono voler configurare manualmente la loro VPN. In questo articolo abbiamo illustrato nei dettagli come fare. Comunque, di solito non serve utilizzare questo metodo, perché la maggior parte delle VPN premium offre un software che configura in automatico la connessione. Consigliamo quindi di utilizzare il software della VPN, che è spesso più semplice e più sicuro. Una VPN che funzionerà perfettamente, indipendentemente dal modo in cui scegli di installarla sul tuo Mac, è ExpressVPN.

Configurazione di una VPN su Mac — FAQ

Se hai bisogno di una risposta rapida a una domanda, forse possiamo aiutarti. Basta che clicchi su una delle domande qui sotto per vedere la risposta.

Il metodo più semplice per configurare una VPN è installare il software del provider VPN. Purché la VPN sia compatibile con MacOS, lo consigliamo. È anche possibile installare una VPN manualmente modificando le preferenze di sistema di Mac. Configurare la VPN su MacOS in questo modo può essere utile se vuoi procedere in autonomia o se il software del provider non ti soddisfa.

Una VPN offre una serie di importanti vantaggi. La connessione sicura proteggerà i tuoi dati online, avrai accesso a reti specifiche (inclusa la rete della tua azienda quando lavori da casa) e la tua privacy sarà preservata. Inoltre, una VPN aumenta anche la tua libertà su internet. In breve, una VPN su Mac ti darà più privacy, sicurezza e opzioni su internet.

Quando scegli una VPN per il tuo Mac, dovrai verificare se il servizio è compatibile con i prodotti Apple, se non rallenta troppo la tua connessione e quali opzioni offre. Abbiamo testato in modo indipendente molte VPN e siamo giunti alla conclusione che ExpressVPN è attualmente una delle migliori VPN per Mac.

Analista della sicurezza informatica
David è analista della sicurezza informatica e uno dei fondatori di VPNOverview.com. Interessato al tema dell’identità digitale, con particolare attenzione al diritto alla privacy e alla protezione dei dati personali.

Altri articoli della ‘Configurare una VPN’ sezione

Commenti
Invia un commento
Invia un commento