Le migliori VPN per Linux

Le migliori VPN per Linux
Clicca qui per una sintesi
Le migliori VPN per Linux: sintesi

Linux è un sistema operativo utilizzato solo da una piccola percentuale di utenti. Perciò può essere difficile trovare VPN che funzionino bene su computer di questo tipo.

Molte VPN non offrono software per Linux, o comunque offrono solo un servizio minimo. Fortunatamente però esistono provider che hanno un approccio diverso. ExpressVPN è tra questi. Offre una vasta rete di server e connessioni veloci per diversi sistemi operativi, incluso Linux.

Vuoi scoprire quali altre VPN sono adatte al tuo computer Linux? Allora leggi l’articolo qui sotto.

Solo una piccola percentuale di utenti usa Linux. Perciò gli sviluppatori di software non danno la priorità a questo sistema operativo; e lo stesso vale per gli sviluppatori di VPN. In effetti solo pochi provider offrono applicazioni che funzionano bene per Linux. Di conseguenza, per gli utenti Linux può essere complicato trovare una buona VPN. In questo articolo vedremo quali sono le migliori VPN per gli utenti Linux. Dopo aver testato varie VPN, abbiamo selezionato le migliori opzioni per te.

Le migliori VPN per Linux

Linux e le VPN hanno un punto in comune: contribuiscono a garantire la tua privacy e la tua sicurezza. Una buona VPN fa in modo che la tua connessione internet sia sicura. Invia tutti i tuoi dati attraverso un tunnel virtuale criptato. Ecco perché collegare il tuo sistema Linux a un servizio VPN è una combinazione vincente per la tua privacy.

Purtroppo, non tutti i servizi VPN sono compatibili con Linux. È molto importante capire quali VPN funzionano con i vari sistemi operativi e quali sono le opzioni che hai a disposizione. Esistono grandi differenze tra le VPN per gli utenti Linux sotto il profilo della qualità e della facilità d’uso. E queste differenze sono molto più accentuate rispetto a quelle presenti per gli utenti Windows, perché Linux non costituisce un singolo sistema operativo. Al contrario, ci sono in circolazione centinaia di versioni diverse di questo sistema operativo.

Adattare il software VPN affinché funzioni con tutti i diversi sistemi Linux è impegnativo e costoso. Per questo alcuni provider scelgono di offrire solo una copertura parziale, o di non sviluppare affatto una VPN per Linux.

Dovrai prestare attenzione a un paio di aspetti quando scegli una VPN per Linux. Prima di tutto, è importante che il servizio fornisca un’app per Linux. Anche la rete di server, la sicurezza, i protocolli e le funzionalità sono importanti. I seguenti provider VPN sono la scelta migliore per Linux in base a questi criteri.

ExpressVPN: La connessione più veloce per Linux

Migliore per: velocità e stabilità

Disponibile per: Ubuntu, Debian, Fedora, CentOS, Arch, Raspbian

ExpressVPN è senza dubbio una delle migliori opzioni disponibili per Linux. Il punto di forza di ExpressVPN risiede nella sua vasta rete di server e nelle velocità incredibilmente elevate di questi server. ExpressVPN ha fatto in modo che la sua rete di server sia disponibile per molte distro Linux. È riuscita a farlo mantenendo le semplici le impostazioni. Non ha tanti fronzoli, solo un paio di comandi che ti permettono di scegliere il server e di connetterti. Tra le sue funzioni c’è la possibilità di abilitare o disabilitare il kill switch.

ExpressVPN offre anche un’elevata stabilità. I suoi server funzionano correttamente e ti forniscono un’ottima velocità di internet. Se ti capita un server non tanto veloce, puoi facilmente connetterti a un altro server, per ottenere la velocità che stai cercando. Anche sotto il profilo della sicurezza puoi sempre contare su ExpressVPN. Finora non abbiamo mai riscontrato alcuna perdita di DNS o WebRTC.

L’unico aspetto negativo di ExpressVPN è che costa un po’ di più di alcune delle altre VPN. Ma vale la pena di spendere qualcosa in più per avere un ottimo provider VPN, che funziona perfettamente con Linux.

ExpressVPN
La nostra scelta
La nostra scelta
Promozione:
3 mesi gratis con un abbonamento di un anno
A partire da
€5.68
9.5
  • VPN super veloce e semplice
  • Perfetta per navigazione anonima, download e streaming
  • 3000+ server in 94 paesi
Visita ExpressVPN

NordVPN: Sicurezza extra e molte opzioni

Migliore per: sicurezza e opzioni extra

Disponibile per: Ubuntu, Debian, Fedora, CentOS, OpenSUSE, RHEL, QubesOS

NordVPN è molto simile a ExpressVPN sotto diversi aspetti. Entrambi i provider VPN offrono una vasta rete di server, hanno server veloci e sono compatibili con varie distro. Ma presentano alcune differenze. ExpressVPN può essere leggermente più veloce, ma NordVPN include molte più opzioni. ExpressVPN offre solo la scelta del server e un kill switch, mentre NordVPN garantisce numerose funzionalità extra per aumentare la sicurezza e la privacy. Con NordVPN, puoi impostare le seguenti funzionalità per Linux: kill switch, connessioni automatiche, server DNS personalizzati, scelta tra diversi protocolli, server offuscati e indirizzo IP dedicato.

Senza dubbio la maggior parte degli utenti Linux vorrà queste funzioni. Chi è veramente orientato alla privacy desidererà usufruire di server offuscati, cybersec, e server DNS personalizzati. Anche se NordVPN ha così tante funzionalità, è comunque molto facile da utilizzare. I comandi nel terminale sono chiari e intuitivi. E se hai difficoltà puoi consultare uno dei tanti manuali disponibili.

Come per ExpressVPN, NordVPN ha un unico aspetto negativo: il prezzo. Ma NordVPN propone varie offerte, e puoi ottenere la tua VPN a un prezzo inferiore. Visita il sito web per maggiori informazioni.

NordVPN
Promozione:
Solo 2.64 € al mese per un abbonamento di 2 anni più 3 mesi gratis
A partire da
€2.64
9.3
  • Eccellente protezione e vasta rete di server
  • App bella e piacevole
  • Politica no-log
Visita NordVPN

Private Internet Access (PIA): Una VPN economica con un’ottima app per Linux

Migliore per: valore e app

Disponibile per: Ubuntu, Debian, (Fedora), Arch, (Slackware)

PIA dashboard nell'appNordVPN ed ExpressVPN possono eccellere per reti di server, velocità, sicurezza e marketing, ma questo non significa che PIA non abbia uno spazio unico nel mercato delle VPN. Oltre a essere affidabile, orientata alla privacy e conveniente, questa VPN ha anche un’app facile da usare su Linux. L’app di PIA per Windows funziona anche con Linux, il che è un valore aggiunto soprattutto per i nuovi utenti Linux.

La rete di server di PIA non è estesa come quella di NordVPN o ExpressVPN. Anche i server non sono altrettanto veloci, ma per la maggior parte degli utenti questo non avrà molta importanza, purché siano affidabili e stabili. Ed è sicuramente così nel caso di PIA. La velocità dei server di PIA è buona e raramente subisce fluttuazioni. Inoltre, la VPN non presenta praticamente mai problemi di sicurezza come le perdite di DNS. E la velocità che perdi è denaro guadagnato, dato che PIA è la VPN più economica di questo elenco.

PIA offre anche alcune funzioni extra. L’app “Mace” ti protegge da pubblicità, tracker e malware (proprio come fa Cybersec per NordVPN). Puoi anche impostare server DNS personalizzati e persino un proxy SOCKS5. In breve, PIA è uno dei provider VPN più affidabili, convenienti e facili da usare per Linux.

PIA
Promozione:
PIA è sempre disponibile a un ottimo prezzo e con garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni
A partire da
€2.50
8.5
  • Grande attenzione a privacy e sicurezza
  • Prezzi competitivi
  • Server veloci e stabili
Visita PIA

Mullvad: Per i principianti di Linux

Migliore per: uso generale e facilità d’uso

Disponibile per: Ubuntu, Debian, Fedora

Mullvad ha una rigorosa politica “no log” e offre un’interfaccia utente (UI) autonoma per gli utenti Linux. Installare e configurare una connessione VPN è davvero facile con Mullvad. Puoi scaricare la la “repository” dalla pagina dedicata a Linux subito dopo aver creato un account e ricevuto i dati di accesso. E poi ti basterà aprire l’app e scegliere un server. È davvero molto semplice. La facilità d’uso di Mullvad rende questa VPN perfetta se non hai ancora una grande esperienza con Linux.

La rete di server di Mullvad non è estesa come quella di NordVPN o ExpressVPN, ma è comunque una delle migliori reti per gli utenti Linux. Mullvad ha oltre 400 server in 39 paesi. Questi server sono molto veloci e sicuri. Utilizzano solo OpenVPN e Wireguard, che sono i protocolli più sicuri in circolazione. Mullvad ha anche dei bridge server per aggirare i firewall.

Mullvad costa cinque euro al mese: è un po’ più costosa rispetto alla maggior parte delle VPN. Ma a questo prezzo hai una VPN stabile, affidabile e facile da usare per Linux. Sfortunatamente, Mullvad ha sede in Svezia, che è uno dei paesi dei 14 occhi. Devi tenerne conto. Ma questo non significa che Mullvad non sia ottima da scegliere come VPN per Linux.

Mullvad
La nostra scelta
La nostra scelta
A partire da
€5.00
8.3
  • Ottima per privacy e sicurezza
  • Estremamente veloce
  • Non ci piace il software iOS
Visita Mullvad

Cosa cercare quando scegli una VPN per Linux

Linux logo sullo schermo, pinguinoDovresti prendere in considerazione alcuni aspetti quando acquisti una VPN per Linux. Prima di tutto, è importante che tu scelga un provider con un software per Linux. Inoltre, assicurati che siano supportati i protocolli giusti per la tua distro e che la VPN offra molte funzioni per Linux. Infine, assicurati che la VPN funzioni correttamente con la tua distro.

Abbiamo preso in considerazione tutti questi aspetti nella scelta delle migliori opzioni VPN per Linux. Ma naturalmente sta a te decidere quali aspetti sono più importanti, e scegliere di conseguenza la tua VPN. Hai bisogno di maggiori informazioni su cosa cercare? Trovi alcuni dettagli aggiuntivi per ogni aspetto qui sotto.

Software per Linux

Prima di tutto, è importante che un provider VPN offra un software per Linux, poiché non tutti i provider lo fanno. E le applicazioni che offrono un software per Linux sono spesso disponibili solo per alcune distribuzioni. Se il provider VPN non offre software per la tua versione di Linux, dovrai configurare manualmente la connessione VPN. Ma questa operazione richiede molto tempo ed è complicata. E, cosa più importante, il software VPN offre una sicurezza che potresti perdere configurando la connessione da solo.

Ecco perché ti consigliamo di acquistare una VPN provvista di un software per Linux. Puoi scoprire se un provider VPN offre un software per la tua distro nelle nostre ampie recensioni sulle VPN.

Protocolli Linux

Di solito, i provider VPN offrono un numero limitato di protocolli per Linux, cioè soltanto le opzioni ampiamente utilizzate. Potresti trovare frustrante il tentativo di usare un protocollo meno conosciuto. È quindi una buona idea verificare quali siano i protocolli Linux supportati dal provider VPN che stai valutando. Puoi trovare queste informazioni nei manuali del provider VPN.

Noi consigliamo di utilizzare OpenVPN se possibile. È uno dei protocolli VPN più veloci e sicuri ed è supportato dalla maggior parte delle distribuzioni.

Opzioni extra, come guardare Netflix e scaricare torrent

È importante che tu abbia ben chiaro cosa ti aspetti da una VPN, quando ne scegli una. La maggior parte dei provider VPN offre agli utenti Linux solo una parte delle funzioni regolarmente disponibili. Quindi potresti essere in grado di fare torrenting anonimo con una certa VPN su Windows o Mac, ma non su Linux. E lo stesso vale per Netflix. Non tutte le VPN per Linux offrono l’accesso a Netflix USA. Quindi, se cerchi delle funzioni specifiche assicurati di verificare che siano disponibili per la tua distro.

Facilità d’uso per Linux

Esaminando le varie opzioni, è meglio se verifichi le VPN sotto l’aspetto della facilità d’uso. Esistono due modi per usare una VPN con Linux: manualmente attraverso il terminale, o mediante un’app con un display grafico.

App per Linux con un display grafico:

Visualizzazione grafica app Linux, mappa del mondo con i server

App per Linux attraverso il terminale::

Terminale Linux, linee comandi

Molti provider offrono una connessione VPN per Linux, che però spesso deve essere gestita manualmente attraverso il terminale. Non è detto che questo sia un problema per te, soprattutto se hai qualche conoscenza delle “linee comandi”, ma non è un punto a vantaggio della facilità d’uso.

Se invece preferisci usare la VPN tramite software, è importante che tu scelga un provider che offre il software per Linux. Dovrai comunque installare l’app con il terminale, ma una volta fatto potrai goderti la visualizzazione grafica che ti è familiare.

Rischi delle VPN (gratuite) per Linux

Esistono alcune VPN da cui dovresti stare alla larga per vari motivi. Innanzitutto, alcuni provider VPN conservano i log. I log sono file di dati che riguardano il tuo comportamento online. Questi file possono poi essere collegati al tuo indirizzo IP e possono essere utilizzati per identificarti. In passato alcune VPN hanno consegnato ai governi i log in loro possesso. Quindi, se vuoi rimanere anonimo, dovresti scegliere una VPN che non conserva alcun log.

Esistono molte VPN gratuite che possono sembrarti attraenti. Ma noi ti sconsigliamo di usarle, soprattutto perché molte di esse conservano i log. Inoltre sono generalmente meno sicure, prevedono limiti di dati o di velocità, e a volte diffondono anche malware. E comunque ci sono solo poche VPN gratuite che offrono un’app per Linux. Quindi, invece di una VPN gratuita, è meglio se scegli una VPN premium più economica.

Perché ti occorre una VPN per Linux?

Ci sono diverse ragioni per usare una VPN. Le tre principali sono la privacy, la sicurezza e la libertà.

Privacy

Tutti i computer hanno un indirizzo unico, denominato “indirizzo IP”. Questo indirizzo può essere utilizzato da altri per scoprire la tua posizione e la tua identità. Una VPN nasconde il tuo indirizzo IP, poiché assumi l’indirizzo IP del server VPN. Questo significa che puoi andare online in modo anonimo e i siti web non sono più in grado di vedere chi sei quando li visiti. Insomma una VPN garantisce il tuo anonimato quando sei online.

Sicurezza

Linux è un sistema operativo “open source”. Ciò significa che chiunque può esaminare il software di Linux. Di conseguenza, le vulnerabilità saranno rintracciate più rapidamente. Ecco perché questo sistema operativo è molto più sicuro degli altri. Ma internet costituisce comunque un rischio per la sicurezza degli utenti Linux. Ogni volta che connetti il tuo dispositivo a una rete Wi-Fi pubblica, gli hacker sono in grado di intercettare i tuoi dati e possono poi abusarne in molti modi diversi. Una connessione VPN ti protegge da questo tipo di attività criminale.

Libertà

Una buona connessione VPN ti dà accesso ai siti web bloccati. Alcuni siti web non sono disponibili ovunque, a causa di blocchi geografici o della censura nel paese in cui ti trovi. Una VPN ti permette di connetterti a internet attraverso un server di un altro paese. Adottando l’indirizzo IP di quel server, avrai accesso al sito web che desideri visitare.

Netflix e BBC iPlayer sono esempi di siti web con contenuti bloccati in determinate aree geografiche. Puoi accedere a questi contenuti da qualsiasi paese al mondo utilizzando una VPN.

Configurare una VPN su Linux

Una volta scelta una VPN, ovviamente vorrai iniziare a utilizzarla il prima possibile. Perciò ecco una guida passo a passo che puoi utilizzare per configurare un’app VPN su Linux

  1. Accedi al tuo account VPN. Puoi farlo dal sito web del provider VPN.
  2. Scarica la VPN per la tua distribuzione.
  3. Apri il terminale di Linux e vai alla cartella che contiene la VPN.
  4. Dai il comando “install” (comando di installazione) per quel file specifico. Se questo non funziona, dovrai prima decomprimere il file.
  5. Non appena installata l’app, lanciala e accedi con i tuoi dati di accesso.
  6. Scegli il server e clicca su “Connect” (Connetti). Ora sei connesso alla tua VPN!

Conclusione

Linux e VPN insieme formano una grande squadra, poiché riescono a tenere fuori i visitatori indesiderati. Inoltre, una VPN rende la tua connessione internet più sicura grazie alla crittografia dei dati. Ed è meno probabile che il tuo computer venga infettato da malware quando usi una VPN. Sfortunatamente, molti provider VPN offrono solo opzioni limitate per gli utenti Linux. Quindi è molto importante che controlli se un provider VPN funziona con la tua distro Linux.

Quattro provider VPN che funzionano bene con Linux sono ExpressVPN, NordVPN, PIA e Mullvad. Se cerchi le migliori velocità ti consigliamo ExpressVPN. Se vuoi più opzioni nelle impostazioni, NordVPN è la VPN che fa per te. Desideri una VPN buona e affidabile offerta a un prezzo competitivo? Allora PIA è la strada da percorrere. Infine Mullvad è un’ottima scelta per l’anonimato extra ed è facile da usare.

Le migliori VPN per Linux — Domande frequenti

Hai una domanda sulle migliori opzioni VPN per Linux? Dai un’occhiata alle domande qui sotto e trova le risposte.

Noi raccomandiamo ExpressVPN. La vasta rete di server di ExpressVPN è disponibile per molte distro Linux. La forza di questo particolare provider VPN è che i suoi server sono stabili e offrono alte velocità e un’eccellente sicurezza.

Ti consigliamo di evitare le VPN gratuite, perché di solito non sono molto sicure. Spesso impongono limiti di dati e velocità, e a volte diffondono anche il malware. E comunque non ci sono molti provider gratuiti in giro che offrono un’app per Linux. Invece di una VPN gratuita, ti consigliamo di scegliere una delle migliori VPN per Linux.

Linux è un sistema operativo “open source” ed è impegnato per la sicurezza dei suoi utenti. Una VPN aiuta sotto questo aspetto; ad esempio, può assicurarti la protezione dai criminali informatici. Inoltre una VPN ti offre una maggiore privacy e libertà online.

International security coordinator
Marko has a Bachelor's degree in Computer and Information Sciences. He coordinates and manages VPNOverview.com's team of international VPN researchers and writers.